Tu sei qui

Melandri e Aprilia verso il rinnovo in SBK

Il ravennate vuole superare il record di Biaggi e vincere il titolo prima di tornare in MotoGP

Marco Melandri vuole continuare a correre con Aprilia, in un modo o nell’altro. Questo non vuol dire che non abbia preferenze e, allo stato attuale delle cose, le sue sono più orientate verso la SBK.

Per vari motivi, ma uno su tutti: vincere. Già, perché con il ruolino di marcia tenuto da Sepang in poi il ravennate sarebbe probabilmente da titolo. Frequentare assiduamente il podio, tuttavia, non sembra un’ipotesi realistica per chiunque porti in pista l’Aprilia MotoGP. O almeno, non a breve termine. Come ha detto Romano Albesiano, l’obiettivo è quello di essere tra i primi cinque in campionato entro tre anni.

Melandri, di anni, ne ha 32. Da pilota, ha già vissuto più di un’odissea. Non vuole più aspettare troppo per tornare sul gradino più alto. E poi c’è un altro numero da considerare, quello delle vittorie di Max Biaggi in SBK (21). Il ravennate è a quota 18, e la possibilità di diventare l’italiano più vincente nella storia delle derivate di serie lo stuzzica.

“Marco ha bisogno di vincere per sentirsi galvanizzato – ha osservato a Misano il suo manager, Alberto Vergani, aggiungendo – Se l’Aprilia avesse mosso l’intero team interno in MotoGP, era logico andare. Ma Gresini dispone già di una struttura collaudata, quindi la possibilità di continuare l’impegno ad alto livello in SBK resta”.

A Jerez, secondo quanto detto da Albesiano, le probabilità che questo accadesse erano 50-50. Ora sono aumentate. La Casa ha parlato con Red Devils, l’unico team privato a schierare una RSV4, ma si è fatto anche il nome di Giulio Bardi, manager esperto che ha lavorato con Yamaha e attualmente si occupa della gestione in pista del team EBR.

“Non ne so nulla – si è svincolato BardiEBR è l’unica Casa a non aver ancora finalizzato i piani, quindi ho mandato curriculum in giro. Il loro progetto è di tre anni, ma il nostro accordo ha durata inferiore. Non nascondo che i risultati non sono stati quelli che ci aspettavamo fin qui, ma la prima opzione è quella di continuare con loro”.

Tornando ad Aprilia, è attesa sul mercato una versione aggiornata della RSV4, che probabilmente verrà presentata a novembre all’EICMA. Melandri, dal canto suo, ha un contratto annuale con un’opzione solida per il rinnovo, che peraltro avverrebbe automaticamente nel caso chiudesse il campionato nelle prime tre posizioni. Rea è a 18 punti. Fate voi i conti…


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti