Tu sei qui

Moto2, QP: A Misano Kallio beffa Rabat

Lo spagnolo si prende la prima casella in griglia, nessun italiano nei primi dieci

E sono tre. Dopo averla sfiorata a Silverstone, Mika Kallio cala il tris a Misano, ottenendo la terza pole position stagionale. Il finlandese beffa nel finale il compagno di squadra, Esteve Rabat, per soli 67 millesimi. Il tempo di 1’38”043 vale la prima casella in griglia a poco più di tre decimi dal record di Pol Esargaro. Soddisfatto il finnico: “Non è la mia pista preferita – spiega l’alfiere del team Marc VDS – sapevo non fosse facile, soprattutto dopo la pioggia di ieri. Nella FP3 invece mi sono sentito la moto perfetta e pensavo potessi ottenere un buon risultato. Alla fine è stato così e sono felice per questa prestazione”.

Kallio sorride, Rabat invece mastica amaro per aver mancato l’appuntamento. Nel finale addirittura un gesto di stizza verso Morbidelli, reo di averlo rallentato nell’ultimo. A chiudere la prima fila Thomas Luthi, staccato di soli quattro millesimi dallo spagnolo.

Le qualifiche della classe intermedia hanno visto la crescita di un altro svizzero. Si tratta di Dominique Aegerter (+0.193), che domenica scatterà dalla quinta casella, alle spalle di Maverick Viñales (+0.159).  Nelle prime dieci posizioni si rivedono  Randy Krummenacher (9°, +0.479), autore di una caduta nel finale senza conseguenze, e il giapponese Nakagami, che lo precede per soli sedici millesimi.

Turno da dimenticare invece per i piloti italiani, tanto che nella top ten non è presente alcun nome. Bisogna infatti scendere fino alla 18^ posizione, dove troviamo la coppia Morbidelli-Baldassarri racchiusi in soli 61 millesimi. Quattro posizioni più arretrato Mattia Pasini (+1.312). Chiudono il gruppo Russo (32°), Fuligni (33°) e Caricasulo (34°), con un distacco dalla vetta oltre i due secondi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti