Tu sei qui

Moto3, QP: Miller, prova di forza a Misano

L'australiano ottiene la settima pole stagionale, in terza posizione Rins, nei primi dieci anche Niccolò Antonelli

Ha voluto aspettare. Poi, quando è arrivato il momento, ha attaccato. Jack Miller conquista a Misano la settima pole position stagionale, sbaragliando la concorrenza Honda. Il tempo di 1’42”974 regala all’attuale leader del mondiale la prima casella in griglia nel GP di San Marino e della Riviera di Rimini. Una vera e propria prova di forza quella del pilota australiano, dopo il dominio Honda messo in atto nelle libere: “Tornare davanti a tutti in qualifica è sicuramente molto importante – spiega l’alfiere KTM – l’obiettivo resta però la gara. E’ lì che ci sono in palio i punti e dovremo cercare di ottenere il massimo”.

Honda beffate da Miller, ma anche dalla Husqvarna di un sorprendente Niklas Ajo. Il finlandese sfiora per soli quattro millesimi una memorabile pole position, confermando comunque la crescita tra venerdì e sabato. Qualifica sfortunata invece per Alex Rins, in difficoltà nell’ultimo settore e costretto ad accontentarsi della terza casella in griglia a 38 millesimi dalla vetta. Peggio è andata ad Alex Marquez, il quale non ha nemmeno potuto tentare l’ultimo attacco in seguito ad una caduta (+0.189). Per lo spagnolo un quarto posto seguito a poco più di un decimi dalla Mahindra di Oliveira.

La notizia della giornata è che nessun italiano sarà presente domenica nelle prime due file. Nonostante uno scivolone nel finale, Niccolò Antonelli risulta il migliore della pattuglia tricolore, grazie al settimo tempo. Mezzo secondo separa il portacolori KTM dalla vetta, il quale riesce a tenere alle proprie spalle per un solo millesimo Isaac Vinales e per sette  Efren Vazquez.

Fuori dai primi dieci Romano Fenati (+0.724), reduce da una spettacolare caduta in FP3. L’ascolano accusa scarso grip, tanto da non andare oltre l’undicesima posto. Se il marchigiano scende, sale invece Pecco Bagnaia (+1.012), tre posizioni più indietro rispetto al compagno di squadra. Una prestazione incoraggiante per il piemontese, dopo le difficoltà accusate nei turni di libere.

Qualifica in ombra per Enea Bastianini, il quale chiude col diciassettesimo tempo. Più arretrati Tonucci (21°) e Migno (22°), quest’ultimo in crescita nella sua seconda apparizione nella minima cilindrata. Chiudono il gruppo Ferrari e Locatelli, rispettivamente 25° e 26°.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti