Tu sei qui

Moto2, FP3 Misano: Viñales beffato da Luthi

Il pilota svizzero precede lo spagnolo di soli undici millesimi, Morbidelli ancora una volta migliore degli italiani

FP3 Misano: Viñales beffato da Luthi

Tre sessioni di prove libere, tre piloti diversi al comando. L’ultimo turno della classe intermedia incorona Thomas Luthi. Il pilota svizzero è il più veloce della mattinata, bloccando il cronometro sul tempo di 1’38”381, a mezzo secondo dal best lap di Pol Espargaro, realizzato nel 2013. Una beffa vera e propria per Maverick Viñales, che proprio nel finale vede soffiarsi la prima posizione per soli undici millesimi.

Dopo un venerdì in ombra, complice anche il maltempo, risalgono in classifica i big. A suonare la carica è Mika Kallio, che a Misano nutre speranze di vittoria dopo Silverstone. Il finlandese chiude con il terzo tempo e un gap di 50 millesimi, precedendo  il compagno di squadra Esteve Rabat (+0.158). Il leader della classifica iridata soffre nell’ultima parte della pista, dove lascia per strada alcuni decimi.

Ancora una volta a tenere alta la bandiera italiana è Franco Morbidelli (+0.368), sempre più una conferma in sella alla sua Kalex. Il settimo posto a meno di quattro decimi certifica le doti del pilota laziale, dopo un venerdì che lo ha visto sempre a ridosso dei primi. Lui si sente fiducioso, anche resta da migliorare la staccata. Alle sue spalle Simon (+0490) e la SpeedUp di Sam Lowes (+0.576).

Se Luthi sale in vetta, continuano le difficoltà di Dominique Aegerter (+0.750), soltanto tredicesimo, preceduto da Folger e Schrotter. Più indietro invece gli altri italiani, con Mattia Pasini (24° +1.398) seguito da Lorenzo Baldassarri (27°, +1.946), il quale lamenta problemi di entrata in curva. Nonostante una caduta, cresce Caricasulo (31°, +2.110), tanto da tenere dietro Riccardo Russo (32°, +2.327). Chiude il gruppo il debuttante Fuligni, che riesce ad andare sotto la soglia del 107%.

Da sottolineare le cadute senza conseguenze di Gino Rea e Florian Marino, che a Misano sostituisce l'infortunato Simone Corsi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti