Tu sei qui

Moto3, FP2: Rins 1º, tutti giù per terra

Lo spagnolo ha preceduto Marquez, Miller e Antonelli, tutti caduti. Ottavo Bastianini

Visto l’alto numero di cadute, il secondo turno di prove libere della Moto3 a Misano, svoltosi sotto una pioggia battente, ha ricordato il più classico dei rodei. Contrariamente però alla disciplina equestre, tuttavia, non vince necessariamente chi resta in piedi. Anzi, i primi quattro piloti in classifica hanno tutti “assaggiato” l’asfalto (senza gravi conseguenze, fortunatamente).

Il più veloce è stato Alex Rins, autore di un 1’58.697. Seguono Alex Marquez (+0.250), Jack Miller (+ 0.595) e Niccolò Antonelli (+0.989). Il pilota del team Gresini ha percorso ben 17 tornate sul bagnato (più di chiunque altro), comandando per diversi minuti la classifica prima di subire la rimonta del duo Honda. Difficile stabilire i valori in campo per quanto riguarda il ritmo di gara (probabilmente ininfluenti, dato che il meteo dà pista asciutta per sabato e domenica). Vale però la pena sottolineare la costanza di Antonelli, autore di otto giri intorno ai due minuti.

Seguono Viñales, Binder, Kent ed Enea Bastianini. Rispetto al compagno di squadra, discorso opposto per il riminese che ha percorso solo cinque giri, chiudendo con un ritardo di 2.251. Non sono poi lontani gli alfieri del Team Italia su Mahindra, Matteo Ferrari ed Andrea Locatelli, rispettivamente decimo (+2.551) e undicesimo (+2.740). Anche il bergamasco è finito a terra, alla curva 6, come del resto Hanika, Khairuddin, e McPhee.

Tredicesimo tempo per Romano Fenati, diciottesimo per Alessandro Tonucci, ventisettesimo per Francesco Bagnaia, caduto anche lui sul finale, e ventinovesimo per Lorenzo Petrarca. Nessun crono a referto per Andrea Migno.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti