Tu sei qui

Moto2, FP1: Sotto la pioggia la spunta Zarco

Il francese beffa Simon nel finale di sessione, nei primi dieci anche Franco Morbidelli

La pioggia non sembra proprio volersi fermare. Dopo aver condizionato le prove libere di Moto3 e MotoGp, anche la classe intermedia ha dovuto fare i conti con un asfalto bagnato e particolarmente insidioso. Anche in questa occasione non sono mancate le cadute, come quelle dei debuttanti Fuligni e Caricasulo. A terra anche West e Baldassarri.

Chi la spunta è Johann Zarco, che a Silverstone aveva ottenuto la pole position. Il francese piazza la zampata vincente proprio nel finale, fermando il cronometro sul tempo di 1’54”043. Beffato lo spagnolo Simon (+0.260), che nell’ultimo settore lascia per strada alcuni decimi che gli valgono la prima posizione.

Sotto l’acqua del tracciato sanmarinese sorprende il malese Syahrin (+1.022), autore del quarto tempo alle spalle di Thomas Luthi (+0.811). Oltre allo svizzero anche il connazionale Krummenacher ( 6°, +1.155) nelle prime posizioni, seguito da Lowes e Schrotter. Solo un italiano presente nella top ten. A tenere alta la bandiera tricolore è stato infatti Franco Morbidelli (+1.568), sempre più in crescita in sella alla Kalex. Nono tempo per il pilota del Team Italtrans a un secondo e mezzo dalla vetta.

Con le condizioni meteo poco favorevoli hanno preferito non correre rischi Mika Kallio ed Esteve Rabat, entrambi in piena lotta per la conquista del titolo della classe intermedia. Il finnico conclude il proprio turno con il quattordicesimo tempo (+2.542), tre posizioni più arretrate il leader del mondiale (+2.808), davanti a Russo (+2.848) e Baldassarri (+2.868). Per il debuttante Caricasulo, invece, 32° tempo. Chiude il gruppo il francese Florian Marino, che a Misano sostituisce l’infortunato Simone Corsi, mentre Mattia Pasini ha preferito non scendere in pista.

Non risultano qualificati, perché oltre la soglia del 107%, Federico Fuligni e Luis Salom.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti