Tu sei qui

SBK, Superbike 2015: caccia agli ultimi posti

Diversi piloti senza contratto. Honda cerca top rider da affiancare a Vd Mark, Troy Corser ci riprova con BMW

In attesa di sviluppi sulla trattativa tra Loris Baz e Aspar (o Pramac) inerenti al passaggio del transalpino in MotoGP, il mercato piloti della Superbike continua a muovere i propri ingranaggi.

Jonathan Rea e Kawasaki sono, come scritto, vicini alla firma, anche se l’accordo non verrebbe in ogni caso comunicato prima della prossima settimana come previsto da un “gentleman agreement” tra il team Provec (che ha fatto sapere che schiererà due sole moto, liberando di fatto David Salom) e Honda. Già, perché la perdita del nordirlandese (ritenuto da alcuni il miglior pilota della Superbike) crea grattacapi al team Ten Kate.

Certo, il neo-campione della WSS Michael Vd Mark ha mostrato grandi potenzialità, ma la sua crescita agonistica e l’adattamento alla cilindrata piena richiedono tempo. Honda vorrebbe affiancargli una figura “matura”, ed ha sondato diverse opzioni a Jerez, prendendo contatti preliminari con Sylvain Guintoli e Eugene Laverty. Quest’ultimo è in cima alla lista dei candidati, ma resta aggrappato ad una speranza di andare in MotoGP nel caso le trattative tra Pramac e Scott Redding non andassero a buon fine. In ogni caso, le moto “ufficiali” a disposizione sono praticamente finite.

Da non dimenticare quindi i diversi team privati. Red Devils ha avviato i negoziati con Aprilia ed ha attratto l’interesse di uno sponsor di livello, ma ancora non si sa se ci siano i presupposti per rinnovare la partnership con Noale. È invece pressoché certo che Barni Racing correrà in classe regina con Ducati. Alla sua porta ha bussato Leon Haslam, ma il team manager Marco Barnabó strizza l’occhio ai giovani. Althea è poi vicina al rinnovo con Ducati, mentre la chiacchierata informale con Aprilia non ha evidenziato i presupposti per una collaborazione. A Misano, il manager Genesio Bevilacqua parlerà con i vertici di Borgo Panigale per definire il progetto 2015.

Infine, a Jerez è stato avvistato Troy Corser. L’australiano aveva provato a mettere in piedi un team per correre con BMW lo scorso anno, salvo poi rinunciare per mancanza di fondi. Ora pare che l’ex-iridato abbia trovato uno sponsor nel settore finanziario, tanto che vorrebbe addirittura schierare tre moto, due nella SBK ed una nella Stock1000. A Colonia, la Casa di Monaco svelerà in anteprima il nuovo modello della S1000RR.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti