Tu sei qui

SBK, Sykes: punti persi? Poteva andare peggio

"Ho provato a imparare dalle Aprilia". Baz: "Strano contatto con Melandri". Laverty: "Non è andata come previsto"

Con Marco Melandri e Aprilia in fuga solitaria, le gare della Superbike a Jerez si sono rivelate più difficili del previsto per più di un pilota. Uno su tutti, Tom Sykes. Il britannico lascia la Spagna con 13 punti di vantaggio in meno su Sylvain Guintoli (ora a -31), ma tutto sommato ha limitato i danni grazie sia al terzo posto di Gara Due che al rifiuto di Aprilia di impartire ordini di scuderia. Ecco cosa hanno detto il campione in carica ed alcuni dei suoi rivali.

Tom Sykes (5º e 3º): “La moto non andava male, ma oggi le Aprilia hanno funzionato meglio di noi. Devi accettare certe cose come parte delle corse. In gara ho provato a guardare come guidava Melandri ed imparare alcune cose da lui, ma moto diverse si comportano in modo diverso. Aveva un gran passo, contro il quale non abbiamo trovato rimedio. Poteva andare meglio, certo, ma anche peggio. In Francia siamo andati forte in passato, e proveremo a rifarci”.

Loris Baz (DNF, 7º): “In Gara Uno Melandri ha urtato il mio manubrio durante il sorpasso e sono scivolato, ma sono le corse e non gli do colpe. È stato un incidente strano, perché credevo di avergli lasciato abbastanza spazio ma poi ha rialzato per due volte la moto, probabilmente perché stava perdendo l’anteriore. In Gara Due ho avuto una gomma difettosa. Peccato perché in prova avevo il passo per vincere, invece ho perso punti”.

Jonathan Rea (4º e 5º): "Dopo le qualifiche, non potevo certo avere alte aspettative. Avevamo bisogno di una modifica radicale, e siamo tornati alla vecchia specifica di motore (in termini di erogazione). Sono riuscito a guidare senza dover cambiare di troppo il mio stile. Partire dalla decima posizione non mi ha certo aiutato a sfruttare le gomme nuove, ma sul finale di entrambe le gare il mio passo era davvero buono".

Eugene Laverty (6º, 6º): “Oggi non è andata bene come pensavo. In Gara Uno ho sbagliato la partenza e perso diverse posizioni. Abbiamo rimontato, ma speravo di fare meglio di un sesto posto. In Gara Due non ho commesso errori e ho dato tutto, ma non potevo fare di più. L’obiettivo resta il podio, per recuperare punti in classifica”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti