Tu sei qui

Moto2, Simone Corsi operato ad Oxford

Misano addio: 4 ore per ridurre la frattura esposta all'ulna. Dimissione domani

In seguito all’incidente che lo ha visto coinvolto durante il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, Simone Corsi è stato trasportato presso l’Ospedale John Radcliffe di Oxford per essere sottoposto nel tardo pomeriggio di ieri ad un intervento chirurgico per ridurre la frattura esposta-scomposta dell’ulna distale sinistra.

Corsi è stato operato dall’equipe dell’ospedale inglese guidata dall’ortopedico Dott. David Noyes e dal chirurgo plastico Dott. Tom Braggs per ridurre e fissare con placca e viti la lesione. Durante l’intervento durato oltre quattro ore, si è evidenziata la lesione di alcuni tendini estensori del carpo, che sono stati suturati.

Al momento è difficile stimare con esattezza i tempi di recupero per il pilota romano che potrebbe essere dimesso dall’ospedale inglese già nel pomeriggio di domani. Da escludere la partecipazione al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini tra due settimane.

Tutto il team è vicino a Simone che ha ringraziato tutta l’equipe medica del Medical Centre del Circuito di Silverstone, dell’Ospedale John Radcliffe di Oxford e ai medici della Clinica Mobile Dott. Michele Zasa e Dott. Francesco Pogliacomi per il loro supporto e professionalità.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti