Tu sei qui

MotoGP, Pernat bacchetta Lorenzo: non lamentarti

"A Silverstone nel 2013 Jorge fece lo stesso. Godiamoci i sorpassi. Ducati competitiva nel 2015"

Carlo Pernat e Jorge Lorenzo sono amici, ma il manager genovese non ha peli sulla lingua e quando non è d'accordo su qualcosa non alcuna remora a dirlo. Come in questo caso.

Carletto in questa occasione se la prende con Jorge che ha puntato il dito sul sorpasso di Marc Marquez a Silverstone e bacchetta il pilota della Yamaha.

"Basta con i lamenti. Vorrei puntualizzarlo. C'è stato un lamento di Jorge per il bellissimo sorpasso di Marquez, una cosa che fa godere gli spettatori. Allora cosa dovrebbe dire Marc per il duello con Iannone a Brno con relative sportellate? Queste sono le gare. E' che la soglia della pericolosità è aumentata perché c'è un pilota che ha vinto 11 gare su 12 ed allora non ci si sta a perdere e le reazioni dei piloti sono diversi. C'è chi come Iannone si butta dentro, chi come Valentino accetta la sfida, come fa anche Pedrosa e piloti come Lorenzo che probabilmente non accettano questa superiorità e si lamentano. Proprio lui che l'anno scorso a Silverstone ha fatto esattamente la stessa cosa. Dunque basta lamenti e godiamoci i sorpassi e per fortuna che ci sono!

Il secondo punto importante è il passo 'decisivo della Ducati'. Bisogna dire che oggi è il momento più bello della carriera di Dovizioso, oggi è velocissimo, anche se lui non lo ammetterà mai. E soprattutto è stato capace di dare indicazioni per la messa a punto della moto. A livello di messa a punto è il migliore. Importante è anche il fatto che sia stato anticipato l'arrivo della moto nuova perché ad Aragon la ciclistica sarà interamente nuova ed anche gran parte del motore, quindi questo anticipo dimostra anche la voglia di Ducati di recuperare ed arrivare. Credo che i tifosi italiani debbano essere molto contenti perché il prossimo anno la Ducati potrebbe essere della partita. Con un pilota così bravo e veloce nella messa a punto come Dovizioso, oggi vincente ed un talento giovane e cattivo come Iannone a Bologna hanno una gran squadra per il 2014".

ASCOLTA L'AUDIO


{pb_mediaelmedia=[audio] audio_mp3=[images/ARCHIVIO/2014/Audio/12_SILVERSTONE/pernat.mp3]}


 

Audio: 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti