Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo attacca Marquez: è oltre il limite

"Quello è il suo stile ma la Direzione Gara non dice mai nulla. Ho provato a scappare ma non ci sono riuscito"

A Lorenzo la sconfitta di Silverstone non è andata giù. O meglio, non ha digerito la battaglia decisiva con Marquez quando i due si sono toccati e Jorge ha dovuto lasciare strada all’avversario (qui sotto potete vedere la sequenza). Non è la prima volta che il maiorchino si lamenta dell’aggressività di Marc e oggi è tornato alla carica. Poco importa se il campione del mondo gli ha fatto notare che lo scorso anno era successo lo stesso a parti invertite.

"Se non avessi rialzato la moto in quel momento saremmo finiti in terra entrambi – attacca - Marc ha frenato tardissimo e si è inserito al mio interno quando stavo già impostando la curva. Non è la prima volta che succede, guida in quel modo e lo sanno tutti. Anch'io lo scorso anno a volte sono stato aggressivo ma c'è un limite, quando si rischia la caduta,e lì poteva essere brutta. Lo ha superato. La Direzione Gara non interviene mai, ma non andrò a parlare con loro, tanto non cambierebbe nulla".

A Silverstone Jorge ha giocato le sue carte migliori, cercando la fuga e rispondendo colpo su colpo ad ogni attacco.

E’ la strategia che preferisco, e l’unica possibile, perché posso sfruttare la mia velocità in curva con la pista libera – spiega – Non potevo fare altro ma non è bastato, mi sarebbero serviti altri due o tre decimi di passo per riuscire a fuggire”.

Invece Marquez gli è stato attaccato come un’ombra, prima di attaccarlo quando i tempi erano maturi.

Lottare con lui non è facile, la Honda è migliore in frenata anche se la M1 è migliorata nelle ultime gare e io ho guidato come non mai. Però mi è costato fisicamente, a causa della sua manovra ho perso il contatto e non sono più riuscito a recuperarlo. Ero molto stanco”.

E poi c’è la questione gomme, che Lorenzo non dimentica.

A fine gara non avevo più grip e non guadagnavo più in accelerazione quello che perdevo in frenata – aggiunge – Ma comunque posso essere contento di questa gara, se penso a come eravamo messi il venerdì”.

Marc Marquez e Jorge LorenzoMarc Marquez e Jorge LorenzoMarc Marquez e Jorge Lorenzo

Foto di Fermino Fraternali.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti