Tu sei qui

MotoGP, GP d'Inghilterra stregato per gli inglesi

Mai una vittoria in classe regina. Nella Top3 USA, Italia e Australia. Di Dovizioso l'ultimo successo

Nessun pilota britannico ha mai vinto il Gran Premio di Inghilterra, strano ma vero. Dal 1977 ad oggi la gara si è disputata 14 volte a Silverstone e 23 volte a Donington Park (dal 1987 al 2009).

I piloti che hanno centrato il maggior numero di successi oltremanica sono stati gli americani, con ben 13 vittorie. Il primo di loro a salire sul gradino più alto del podio è stato Pat Hennen, nel primo GP post TT, l'ultimo Kevin Schwantz.

Al secondo posto, l'Italia, con 9 vittorie. Il primo è stato Franco Uncini, nel 1982, l'anno del titolo iridato, poi è stata la volta di Luca Cadalora nel 1993, seguito da Valentino Rossi ( dal 2000 al 2002), Max Biaggi (nel 2003), nuovamente Rossi (2004-2005) ed infine Andrea Dovizioso (2009).

In terza posizione assoluta i piloti australiani. Iniziò Wayne Gardner nel 1986 e 1992, quindi Mick Doohan (dal 1995 al 1997), e poi toccò a Casey Stoner (2007-2008 e 2011).

La Spagna viene al quarto posto con cinque successi, il primo centrato da Alex Criville nel 1999, quindi è stata la volta di Dani Pedrosa nel 2006 ed infine di Jorge Lorenzo che vi ha vinto la prima volta nel 2010 e poi, successivamente, nelle ultime due stagioni, 2012 e 2013.

Nel ranking anche l'Olanda con Jack Middelburg, un pilota privato, nel 1981 e la Nuova Zelanda, con Simon Crafar, nell'epica vittoria ottenuta dalla Dunlop nel 1998.

Considerando le altre categorie solo due piloti britannici sono saliti sul gradino più alto del podio nella gara di casa: Scott Redding l'anno passato in Moto2 e Ian McConnachie nella classe 80 nel 1986.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti