Tu sei qui

MotoGP, Rossi a Silverstone per sfatare il tabù

Il Dottore mai a podio sul tracciato britannico. "Pista non facile per me, ma stiamo facendo passi avanti"

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo hanno diviso il podio negli ultimi due GP (a Indianapolis e Brno). La Yamaha cresce, ma è ancora a digiuno di vittorie nel 2014. A questo proposito, Silverstone rappresenta una buona opportunità per compiere un altro passo verso il vertice, dove Honda e Marc Marquez (senza più la pressione di vincere tutte le gare in calendario) attendono al varco.

“Non vedo l’ora di correre a Silverstone perché non è una pista facile per me – ha detto Valentino Rossi, mai a podio dal 2010, anno in cui Silverstone ha rimpiazzato Donington nel calendario – L’anno scorso tutto sommato non è andata male, ma quest’anno penso di poter fare molto meglio. La pista è fantastica, veloce e bella, e per me sarebbe molto importante ottenere un buon risultato dopo le ultime gare. Stiamo lavorando bene e facendo piccoli passi avanti, avvicinandoci al nostro obiettivo. Sono in forma e per questo devo essere più competitivo”.

Obiettivi ambiziosi anche per Jorge Lorenzo, che invece ha vinto tre delle quattro gare corse dalla MotoGP a Silverstone (ad eccezione di quella del 2011).

“Mi sento in forma dopo tre podi consecutivi – ha dichiarato il maiorchino A Brno abbiamo trovato delle soluzioni interessanti che ci aiuteranno a trovare quel decimo mancante nelle prossime gare. Sto recuperando in classifica, e sono fiducioso per la prossima gara. Silverstone è diversa rispetto a Brno. È un tracciato lungo e vario, con curve veloci e staccate forti. Lo scorso anno ho vinto e sulla carta è una buona pista per noi, ma dobbiamo essere cauti ed aspettare di capire anche il meteo, solitamente mutevole in Inghilterra”.

Anche il team director Massimo Meregalli fa affidamento sulle statistiche: “Abbiamo vinto tre gare su quattro, e la pista è adatta alla M1. Sono fiducioso sulle nostre possibilità di ottenere la prima vittoria, soprattutto dopo i risultati delle ultime due gare”.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti