Tu sei qui

Moto2, McWilliams come Lawrence d'Arabia

'Jezza' a 50 anni sarà in Moto2 a Silverstone con una Brough Superior

Jeremy McWilliams farà un sensazionale ritorno in pista all'età di 50 anni la prossima settimana a Silverstone.

'Jezza' sarà alla guida del prototipo Brough Superior in Moto2. L'ex pilodell'Aprilia non corre nei Gran Premi dal 2007, ma in realtà non si è mai ritirato dalle corse ed era in pista anche ad Indianapolis alla guida di una Harley XR 1200 in una gara di contorno.

Jeremy, a lungo pilota Aprilia, è ricordato soprattutto per aver condotto il GP d'Inghilterra, a Donington, davanti a Valentino Rossi e Kenny Roberts jr. prima di doversi accontentare del terzo posto. Ciò gli permette di fregiarsi ancora del record di ultimo pilota britannico sul podio di un Gran Premio di Inghilterra.

Per chi fosse poco ferrato in storia delle case motociclistiche la Brough Superior fu fondata da George Brough nel 1919, meritandosi l'appellativo di Rolls Royce delle moto. In realtà gran parte della sua fama è dovuta al fatto che in sella ad una SS100 trovò la morte Thomas Edward Lawrence, meglio noto come 'Lawrence d'Arabia'.

Per l'epoca le Brought Superior erano moto velocissime, la loro sigla indicava infatti la massima velocità raggiungibile (SS100= 100 miglia orarie, oltre 160 Kmh).

Attualmente la BS Moto2 è un progetto nato in California dall'idea dell'inglese Paul Taylor assieme a John Keogh.

Il motore Honda CBR è alloggiato in un telaio monoscocca in carbonio. McWilliams la ha provata a Mallory Park recentemente.

"Al punto in cui sono nella mia carriera - ha detto Jezza - voglio solo aiutare un piccolo team a crescere. Il progetto è interessante ma ovviamente ha bisogno di essere sviluppato. Non ho aspettative particolari, ma se il tempo sarà incerto potrebbero venire fuori delle sorprese, come del resto ho dimostrato in altri momenti della mia carriera. Non dico che ciò accadrà, ma potrebbe essere!".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti