Tu sei qui

MotoGP, Test: Lorenzo (1°) promuove il telaio 2015

I TEMPI ALLE 15. Rossi lo proverà nel pomeriggio. Anche Pedrosa e Marquez sulle nuove moto

La giornata di test di Jorge Lorenzo a Brno sta andando per il verso giusto. Quando l’orologio segna le tre del pomeriggio è suo il nome in cima alla lista dei tempi, 1’55”728 il suo riferimento. Il maiorchino è stato l’unico a girare sotto il muro del 1’56” e ha impiegato la mattinata per provare le novità preparate per il prossimo anno. Un telaio e un motore per la precisione, che Valentino collauderà invece nel pomeriggio.

Lorenzo ha già le idee chiare sul materiale oggetto di test. “Il motore non dà alcun beneficio rispetto all’attuale, è molto simile – spiega Invece il telaio mi è piaciuto, garantisce migliori entrata e percorrenza di curve e assorbe più efficacemente le buche. Se potessi penso lo userei subito in gara, perché sento i vantaggi ma sembra non sia possibile. Non chiedetemi il motivo, non lo conosco ma penso che in Yamaha riusciranno in qualche modo a trasferire questi benefici sul materiale che porteranno da qui a fine stagione”.

L’obiettivo è sempre quello di agguantare le Honda e Jorge impiegherà le ultime ore rimaste per perfezionare il setting della M1 2015. “Per ora è migliorato il comportamento con la gomma anteriore dura e continueremo a lavorare su alcuni particolari”. Per quanto riguarda le voci da una sua separazione dal capotecnico Ramon Forcada, che alcune voci vorrebbero in direzione Suzuki, non si sbilancia. “Devo parlare con Jarvis, ma non l’ho ancora fatto”.

Intanto, anche Pedrosa e Marquez sono saliti sulle moto per il prossimo anno e occupano le posizioni subito dietro a Jorge in classifica. Dani è a 0”286, Marc a 0”341. Quarta la Yamaha Open d Aleix Espargarò che precede Rossi (a 0”718). Sesto e settimo posto per i due piloti di Tech3, Smith e Pol Espargarò, che hanno già concluso la loro giornata di test. “Non avevo grandi cose da provare – ha detto l’inglese – Siamo però riusciti a sistemare la sospensione posteriore e abbiamo avuto la conferma che, senza il problema di gomme, ieri avrei potuto fare la mia miglior gara della stagione”.

Chiudono la top ten, Bradl, Bautista ed Hernandez, davanti a Pirro. Intanto Loris Capirossi è salito sulla Yamaha del team Forward.

I TEMPI ALLE 15

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti