Tu sei qui

Moto3, Regolamento: le novità tecniche

Aggiornamenti su "pacchetto motori", cambio a prezzo calmierato di 1.500 euro, e omologazione del telaio

Oltre alla “regola Quartararo”, la FIM ha diffuso ulteriori aggiornamenti al regolamento tecnico della Moto3 riguardo a motore, ciclistica, ed elettronica. I punti salienti:

– Moto: Ogni Costruttore è tenuto a fornire (se richiesto) un minimo di 12 moto.

– Motore: il “pacchetto” include sei motori e due corpi farfallati. Se un Costruttore dovesse rilasciare un “upgrade” dei corpi farfallati durante la stagione, dovrà fornirlo gratuitamente a tutti i piloti impegnati con la suddetta marca. L’acquisto di altri corpi farfallati sarà comunque possibile (a pagamento).

– Cambio: si possono acquistare un massimo di sei cambi completi a stagione, al prezzo calmierato di 1.500 euro. Evoluzioni dell’intero cambio o alcuni componenti sono permesse una sola volta a stagione, e devono essere resi disponibili a tutti i piloti. Se un Costruttore introduce un “upgrade” durante la stagione, il numero di cambi acquistabili sale a otto (sempre a 1.500 euro). Altri componenti potranno essere acquistati (a pagamento).

– Rolling chassis: ogni Costruttore può omologare solo una versione del proprio telaio ed un’altra realizzata da un azienda esterna. Una volta che un Costruttore ha rivelato il prezzo del telaio soggetto ad omologazione, non è più permesso cambiare il fornitore o la marca di qualunque parte del suddetto telaio. Le squadre possono omologare i telai 2014 anche per la stagione a venire.

Per quanto riguarda i componenti aggiuntivi, il “pacchetto” del rolling chassis deve includere un esemplare di ciascuno dei seguenti: morsetti della piastra di sterzo, piastra di sterzo, piastra pedane, sellino, cannotto di sterzo, pivot, link, corona e pignone.

– Sensori: ogni Costruttore deve definire quali sensori siano compresi sulla propria moto. Un cambio di fornitori di suddetti sensori non è consentito durante la stagione.

Sospensioni: tutti i componenti devono essere inclusi nel “pacchetto” del telaio omologato. Le parti interne non sono controllate e possono essere cambiate in qualsiasi momento.

Per il testo completo, cliccate QUI!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti