Tu sei qui

MotoGP, Dall'Igna: quest'anno dobbiamo rischiare

"L'obiettivo è ridurre il gap a 10 secondi". Ad Aragon nuovo telaio, sella e motore per la GP14

"Ci mancano quattro decimi di passo, ma siamo moderatamente soddisfatti".

Sorride sotto la barbetta, Gigi Dall'Igna, perché la sua cura sulla GP14 comincia a funzionare. Soprattutto lo soddisfa il secondo miglior tempo di Andrea Dovizioso.

"Lo ha fatto da solo - precisa, e poi aggiunge - comunque anche Iannone è stato bravo, perché è vero che ha seguito Marquez, ma bisogna essere capaci di farlo".

La domanda, a questo punto, è: ma la moto sembra la stessa di sempre, dov'è il trucco?

"Non c'è. Con tutte le regolazioni che abbiamo a disposizione è come avere tante moto, non una sola. E comunque continuiamo a portare novità: a Indy c'è stata una nuova carenatura ed un motore. Qui abbiamo scarichi diversi. Ad Aragon arriveranno un nuovo telaio. una nuova sella ed anche un motore ulteriormente modificato".

Tutto questo lavoro ha comportato però anche qualche inconveniente, sotto forma di qualche rottura.

"Io l'ho detto dall'inizio - sottolinea Dall'Igna - questo è un anno di test e dobbiamo rischiare. Stiamo inseguendo, per questo è naturale affrontare qualche rischio in più rispetto a chi, come la Honda, è il metro di paragone".

L'obiettivo a lungo termine, ovviamente, è quello di chiudere il gap. Quello a breve…

"…non prendere più di 10 secondi a fine gara. Cioè dimezzare il nostro attuale distacco".

Impegnato su due fronti, MotoGP e Superbike, l'ingegnere veneto è comunque maggiormente concentrato nel mondiale prototipi, tanto da non fare osservazioni sul fatto che a Brno si è saputo che in Superbike la gara in Sud Africa è definitivamente saltata e molto probabilmente non sarà recuperata. Il che, con la defezione anche della Russia, ha ridotto il mondiale ad appena 12 prove. L'Aprilia, per questo motivo, è decisamente fuori dai gangheri.

"Li capisco, anch'io se mi stessi giocando il mondiale e avessi 44 punti di svantaggio da recuperare sarei arrabbiato".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti