Tu sei qui

Moto2, Brno, QP: settebello di Rabat

Settima pole del leader in classifica davanti a Luthi e Cortese. Quinto Corsi, decimo Morbidelli

La lotta senza quartiere tra Tito Rabat e Thomas Luthi, della quale avevamo avuto un primo assaggio durante le prove libere della Moto2 a Brno, è durata fino agli ultimi istanti delle qualifiche. Lo spagnolo leader della classifica iridata su Kalex è stato messo a dura prova, riuscendo comunque ad avere la meglio sullo svizzero su Suter per 0.232 secondi, centrando così la settima pole position stagionale.

Rabat è stato peraltro l’unico in grado di scendere sotto a 2’02, arrivando fino a 2’01.911. In vista di domani, il suo passo di gara non può che preoccupare gli avversari: su 15 giri lanciati, lo spagnolo ne ha percorsi 7 in 2’02 basso o meglio. La vittoria manca da Barcellona, ed il pilota del team Marc VDS ha anche lamentato qualche problema al cambio, ma per domani il favorito numero uno è indubbiamente lui.

Chiude la prima fila Sandro Cortese, che conferma i progressi mostrati al mattino durante la FP3 e si ferma a 0.396 dal miglior tempo. Seguono Alex Lowes e Simone Corsi, quinto e primo degli italiani davanti a Mika Kallio, caduto sul finale quando aveva acceso caschi rossi sui monitor.

Tornando ai piloti azzurri, da segnalare il colpo di coda di Franco Morbidelli, capace di risalire sul finale fino alla decima posizione (+0.977). Tredicesimo tempo per Mattia Pasini (+1.186), mentre restano più attardati Lorenzo Baldassarri (24º a +1.962) e l’esordiente Riccardo Russo (26º a +2.079), con quest’ultimo che ha accusato ancora qualche problema di troppo in frenata e inserimento di curva.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti