Tu sei qui

Silverstone addio, la MotoGP va in Galles

Il nuovo circuito ospiterà il GP di Gran Bretagna dal 2016 al 2024, altra sede per il 2015

Silverstone addio, Dorna ha deciso che sarà il neonato Circuito del Galles ad ospitare il Gran Premio di Gran Bretagna fino al 2024. Le parti hanno già firmato un contratto di cinque anni, con un opzione per estenderlo di altrettanti. La collaborazione inizierà a partire dal 2015, anche se il prossimo anno la struttura non sarà ancora pronta e la gara avere un’altra sede.

Di questa possibilità ne avevamo parlato più di un anno fa e ora si è realizzata. La pista sorgerà nell’area di Ebbw Vale, circa 50 chilometri a nord di Cardiff, e sarà lunga oltre 5,5 chilometri.

L’accordo con Dorna è una tappa importante per lo sviluppo del Circuito del Galles – ha detto Michael Carrick, CEO dell’impianto – La MotoGP è il culmine delle corse di motociclismo, con milioni di appassionati in tutto il mondo. Non vediamo l’ora di dare il nostro benvenuto alla MotoGP in Galles nel 2016 e stiamo lavorando a stretto contratto con Dorna e FIM per la tappa britannica del 2015”.

Carmelo Ezpeleta, numero uno di Dorna ha commentato: “siamo eccitati di lavorare con il Circuito del Galles dopo essere stati coinvolti nel progetto per più di quattro anni. Gli impegni presi verso i giovani, le opportunità di impiego e la sua scuola – collegata al CEV – e gli investimenti sulla sovrastruttura assicureranno tempi eccitanti per tutta l’area”.

Qualche numero: gli investimenti sono stati di 280 milioni di sterline (pari a quasi 350 milioni di euro) e il complesso ospiterà un hotel e un centro commerciale. Il tracciato misurerà circa 5.600 metri e potrà ospitare competizioni internazionali. Per il suo disegno è stata seguita la topografia naturale. Ci sarà anche una zona per allenamenti al coperto, una pista di kart e si potranno organizzare gare di trial, enduro e motocross. Inoltre ci sarà un ‘automotive park’ per attirare le industrie automobilistiche.

Filo di nota

 

Tutto molto bello e molto interessante, ma esiste già questo circuito? E' stato omologato dalla FIM? Esistono già delle strutture ricettive, alberghi e strade attorno al tracciato? Sembrano domande scontate: non lo sono. Prendiamo nota di quanto comunicato, ma una foto dello stato dei lavori, più che il rendering del futuro circuito del Galles, sarebbe stata più appropriata. Mica per dire: il circuito in Ungheria che fine ha fatto?

 

p.s.


 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti