Tu sei qui

MotoGP, Rossi: a Brno per tornare grandi

I due piloti Yamaha ottimisti per il prossimo GP. Lorenzo: "forse qui potrò battere Marquez"

Anche se la vittoria non è arrivata, Indianapolis ha ridato al sorriso ai due alfieri della Yamaha. Rossi, su una pista per lui tabù, ha trovato una competitività che non si aspettava. Merito di curve più scorrevoli e adatte alla M1, ma anche di un metodo di lavoro che sta dando i suoi frutti. “Se guidassi come dieci anni fa al massimo arriverei settimo. Mi piace studiare il circuito coi tecnici ai box e trovare nuove linee”, ha spiegato il Dottore al termine della gara.

Nella prima metà del GP ne ha dato dimostrazione, poi si è arreso a Lorenzo e Marquez ma il suo sorriso diceva che quel podio era un risultato importante. Ecco perché dimostra ottimismo per Brno e lo stesso fa Lorenzo. La Yamaha è migliorata e sul rettilineo di Indy Marquez non riusciva a superarle in scia. Anche Jorge ci sta mettendo del suo.

Superati i problemi contrattuali e la scarsa forma fisica della prima parte di stagione, in America il maiorchino ha messo in mostra un passo molto simile a quello del rivale. Manca ancora qualcosa per batterlo – e lì gli ingegneri giapponesi sono chiamati in causa – ma forse Brno potrebbe essere l’occasione giusta per fermare il piccolo diavolo.

Mi piace veramente il circuito di Brno – dice Valentino Rossi - In passato ho fatto gare veramente belle anche se negli ultimi due anni le mie prestazioni non sono state buone. In Repubblica Ceca dobbiamo ripetere quello che abbiamo fatto a Indianapolis, essere concentrati, studiare curva dopo curva in ogni turno e dare il massimo per lottare contro Marc e Jorge. Sarebbe bello ritornare sul podio qui”.

Jorge Lorenzo non nasconde di puntare più in alto. “Penso che Brno possa essere una buona pista per noi, come lo sono state il Mugello e il Montmelò. Marc è abbastanza costante su tutti i circuito, noi abbiamo migliorato molto da Barcellona e trovato piccole cose che ci permettono di essere più competitivi. Fisicamente mi sento già in forma e posso tenere un buon passo in gara. Forse Brno, con questa moto, sarà la pista in cui potrò lottare per la vittoria ma per essere più competitivi in ogni tracciato dobbiamo lavorare ancora per recuperare qualche decimo. Comunque sono felice dopo la gara di Indy e continuerò a lottare fino alla fine”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti