Tu sei qui

MotoGP, Marquez: a Brno contiamo sui test

"Non è la mia pista preferita, e le Yamaha sono molto competitive". Pedrosa: "Che battaglia nel 2012 con Lorenzo"

Dopo aver conquistato la decima vittoria (con lode) in altrettante gare disputate, Marc Marquez si è diretto alla volta di Brno con un vantaggio abissale (89 punti) sul compagno di squadra Dani Pedrosa. Siccome il titolo sembra ormai “in ghiaccio”, riscrivere i record è un buon metodo per evitare la noia. La caccia all’undicesimo successo consecutivo è dunque aperta e, come se non bastasse, Marquez e Honda hanno anche un piccolo vantaggio: i test condotti sul circuito ceco dopo il GP del Sachsenring.

“Non ci fermiamo mai – ha detto Marquez – Dopo la gara di domenica abbiamo fatto una cena molto divertente con tutta la squadra, e ieri ho passato tutto il giorno in viaggio verso l’Europa. Brno non è una delle mie piste preferite, ma vi ho ottenuto buoni risultati. Nei test di qualche settimana fa, nonostante non ci fosse molto grip, abbiamo raccolto dei dati che spero ci aiutino. Tutti sanno che le Yamaha sono sempre state competitive su questo circuito, quindi dovremo lavorare duro fin dal venerdì”.

Sicuramente, anche se viene da dire che il lavoro più duro spetta ai suoi diretti avversari. Tra questi c’è anche Dani Pedrosa, reduce da un fine settimana abbastanza opaco a Indianapolis. Ad eccezione di Barcellona, dove ha letteralmente morso la coda al compagno di squadra, il pilota di Sabadell è apparso più spesso un ottimo gregario che un potenziale vincitore. A Brno, tuttavia, ha già tirato fuori gli artigli nel 2012 contro Lorenzo.

“È un circuito che mi piace veramente, e normalmente mi porta bene – ha dichiarato PedrosaLì voglio recuperare le sensazioni in sella, perché a Indianapolis non è andata come speravo. Spero di sfruttare le buone impressioni che ho raccolto nei test. L’assetto che avevamo trovato dovrebbe aiutarci a portare a casa un buon risultato”.

GUARDA IL VIDEO

 


 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti