Tu sei qui

Moto2, Indy: Kallio vince e avvicina Rabat

GARA - Spavento per la carambola che ha coinvolto Pasini, ma l'italiano se l'è cavata con un trauma cranico

La nordica glacialità può essere una grande dote nel mondo del motociclismo. Ne sa qualcosa Mika Kallio da Valkeakoski, Finlandia, autore di una gara, anzi di due gare, corse in testa dal primo all'ultimo passaggio.

Due corse, due partenze intervallate da una brutta carambola che ha coinvolto, tra gli altri, Mattia Pasini. Attimi di grande paura per il romagnolo, rimasto svenuto per alcuni secondi sull'erba. Per fortuna, Pasini si è rialzato e, passato per il centro medico, ha subito "solo" un trauma cranico commotivo.

Fino a quel momento Kallio aveva praticamente dominato i "quasi" tre giri completati. Quel "quasi" ha portato la race direction a predisporre una seconda gara di sedici passaggi con le posizioni conquistate in qualifica. Pronti-via e Mika Kallio ha ripreso da dove aveva finito. Glaciale, pur mantenendo sempre un distacco di circa un secondo, pressato prima da Esteve Rabat, poi da Vinales e Aegerter, con in coda anche il nostro Simone Corsi.

Primo da inizio alla fine Mika Kallio, ed ora le speranze mondiali sono molto più concrete, considerando la contemporanea quarta piazza di Rabat. Tra i due, ora solo sette punti. "E' stata una piccola sorpresa per me quella di riuscire a fare una gara così consistente" ha detto il vincitore al parco chiuso "A inizio gara sono riuscito a spingere forte. Sopratutto la prima gara è stato sorprendente spingere cosi velocemente. In gara 2 è stato un pò più difficile spingere, non avevo lo stesso grip. Però sono riuscito a rimanere concentrato e guidare pulito, e questa è stata la chiave per riuscire a vincere."

Seconda piazza sul traguardo per Maverick Vinales, dopo un acceso duello prima con Rabat, poi con Dominique Aegerter. "E' stata una grande gara. Ho cercato di dare tutto, di riprendere Kallio. Ho dato tutto ma Mika è stato troppo forte. C'è da dire che è stato positivo aver passato Rabat". Leggermente deluso invece Dominique Aegerter, dopo la vittoria del Sachsenring, comunque terzo sotto la bandiera a scacchi: "Si, alla prima partenza abbiamo messo delle gomme più dure e Kallio era molto veloce. Nella seconda gara ho usato gomme più morbide. Ho combattuto con Rabat e Vinales, ma non sono riuscito a sopravanzarli. Una buona gara comunque".

In sofferenza Esteve Rabat, quarto, davanti al nostro Simone Corsi che per due terzi di gara ha tenuto il passo dei migliori, salvo poi perdersi nel finale: "Purtroppo in fondo all'ultima staccata sono arrivato lungo, perchè in quel punto ero più veloce degli altri. Ho fatto quell'errore, anche perchè era difficile superare. Mi mancava un pò di grip. Ho portato a casa un quinto posto, peccato perchè volevo rimanere nella bagarre per il podio"

Chiude in ottava piazza Alex De Angelis, in rampa di lancio verso la MotoGP: "Una bella gara. difficile le due partenze, perchè la seconda curva è stato un imbuto. Son stato bravo ad evitare la caduta collettiva della seconda gara. Un bel risultato alla fine per la mia ultima gara".

Sfortuna per Morbidelli, preso in pieno da Luis Salom durante la seconda gara, mentre era in lotta per la sesta-settima piazza. Diciassettesimo Lorenzo Baldassarri. Ritirato, come detto, Mattia Pasini quando si trovava nella top ten, ma oggi il pilota romagnolo può ritenersi fortunato dopo la brutta caduta.


CRONACA DI GARA


Tutto è pronto per il via del Gran Premio di Indianapolis, decimo round del campionato del Mondo Moto2 2014. In classifica generale, Esteve Rabat è primo con 170 punti, davanti al proprio compagno di squadra Mika Kallio, staccato di 19 lunghezze. Proprio i due portacolori Marc VDS partono appaiati in prima fila, con il finlandese in testa. Terzo il vincitore del Sachsenring Dominique Aegerter.

- Partenza valida: Ottima partenza per Kallio che si lancia immediatamente in testa e prova a fare subito il ritmo, seguito da Dominique Aegerter, che stacca subito un Rabat allae prese con Vinales. Proprio Vinales passa alla curva otto e si porta in terza piazza. Quinta posizione per Simone Corsi.

- 24 giri al termine: Kallio passa sul traguardo con 7 decimi su Aegerter, e 1.2 secondi su Vinales. Dietro, Morbidelli attacca e passa alla curva due Nakagami. Decimo intanto è Pasini, all'intern odel gruppo compatto. Rabat intanto è ai ferri corti con Vinales e Corsi. Il leader torna terzo, e ne approfitta alla curva otto anche il romano su Vinales.

- 23 giri al termine: Kallio inarrestabile, ha già 1.8 secondi su Aegerter. Corsi e Rabat scatenati per un duello tra le prime due curve per la terza posizione. Errore di Vinales che perde il posteriore, ma lo spagnolo rimane comunque incollato a Corsi. Lo stesso Vinales sempre alla curva otto attacca Corsi, ma il portacolori Forward si difende bene e tiene la quarta piazza.

- 22 giri al termine: Continua la galoppata di Kallio che addirittura ha 2.5 secondi di vantaggio.

Brutta caduta. Pasini, West protagonisti, con anche Krummenacher in terra. Una carambola multipla. Momenti di forte apprensione per Pasini che fortunatamente però si muove e si rialza, con i medici che gli prestano i primi soccorsi.

* La gara riprenderà con 16 giri da effettuare. Si riparte con la griglia di partenza "originale" in quanto i piloti non hanno completato 3 giri di gara.

- Dalle parole di Anthony West SEMBREREBBE che Azlan Shah abbia toccato in fase di sorpasso West e che, con la moto fuori controllo abbia preso Pasini e Krummenacher. Lo stesso West, coinvolto nella carambola, avrebbe colpito Mattia che ha poi perso i sensi. Per fortuna, ripetiamo, Mattia si è rialzato ed ha abbandonato la pista sulle sue gambe. Dal centro medico si è saputo che Pasini sta bene, ha solo un trauma commotivo, ma non partirà in via precauzionale


- Si riparte da zero con Una gara di 16 giri.

- Partenza valida: Kallio riprende da dove aveva finito. Caduta alla curva due: coinvolti Luthi, Simon, Folger, Salom ed Herrin

Aegerter continua in seconda piazza, con terzo Rabat attaccato da Vinales senza successo.

Kallio ha già ripreso un grande vantaggio.

- 15 giri al termine: 1.2 secondi il vantaggio di Kallio su Aegerter, davanti a Rabat e Vinales ancora ai ferri corti. Peccato per Corsi che ha perso un pò di tempo dietro Zarco. Settimo Cortese davanti a Morbidelli. Vinales alla curva 8 passa Aegerter, che a suo tempo era già stato passato da Rabat. Ora il duo Marc VDS comanda la gara.

- 14 giri al termine: Giro più veloce della gara per Simone Corsi nell'ultimo passaggio. Il romano si è ricongiunto con Dominique Aegerter e Maverick Vinales in lotta per il podio.

- 13 giri al termine: attenzione a Rabat che si trova a 9 decimi da Kallio ed ha appena girato in 1'37.3, nuovo giro più veloce della gara. Caduta per Xavier Simeon, rider OK.

- 12 giri al termine: Kallio continua in prima posizione, con un vantaggio di un secondo su Rabat. Bel duello tra Aegerter e Corsi tra curva uno e due per la quarta posizione.

- 11 giri al termine: Kallio e rabat girano con gli stessi tempi, ma Rabat deve fare attenzione a Vinales alle proprie calcagna. Aegerter e Corsi si trovano in scia, ma per ora i quattro sono incolonnati alla caccia di Mika Kallio. Rabat comunque non sembra in questo momento in grado di conquistare terreno sul capofila.

- 10 giri al termine: Sembra arrancare leggermente Simone Corsi che rimane comunque dietro ad Aegerter che, oltretutto, è stato il più veloce nell'ultimo passaggio.

- 09 giri al termine: Rabat guadagna un paio di decimi su Kallio, ma il vantaggio rimane comunque oltre il secondo. Il capoclassifica comunque deve continuare a guardarsi le spalle: Vinales è a quattro decimi, Aegerter a sette.

- 08 giri al termine: niente da segnalare

- 07 giri al termine: si continua a girare sull'1'37.3. Attenzione ad Aegerter e Vinales che si fanno minacciosi nei confronti di Rabat. Kallio intanto si mantiene ad un secondo. Corsi invece ha perso terreno

- 06 giri al termine: il più veloce dell'ultima tornata è stato Vinales che continua a farsi minaccioso su Rabat. Corsi invece, dopo un errore, ora dovrà ricucire su Aegerter, staccato di un secondo.

- 05 giri al termine: Rabat continua nel suo elastico con Kallio. Ora tra i due ci sono nove decimi. Il più veloce è stato Aegerter, ma comunque Rabat, Vinales e Aegerter rimangono incolonnati. Attenzione però, perchè Kallio sta perdendo. A metà circuito il ritardo è di otto decimi. Kallio però sembra essersi ripreso e sul traguardo si riporta ad un secondo di vantaggio

- 04 giri al termine: Vinales in curva uno prova l'attacco ma Rabat resiste e arriva leggermente lungo. Vinales passa secondo. Aegerter ne approfitta e si prende la terza posizione. Rabat ora è quarto. Un duello a tutto vantaggio di Kallio. Attenzione però: bisognerà vedere se Vinales ora avrà il ritmo per poter andare a prendere il finlandese.

- 03 giri al termine: Rabat prova l'attacco alla curva uno su Aegerter, ma senza successo. Uno sguardo dietro: Corsi quinto è oramai staccato di 2.5 secondi da Rabat. De Angelis nono, dietro a Cortese, Syahrin e Zarco. Davanti, Kallio ha 1.5 secondi su Vinales

- 02 giri al termine: Aegerter si fa minaccioso su Vinales, mentre Rabat non sembra essere in grado di attaccare lo svizzero.

- ultimo giro: Kallio ha 1.3 secondi da gestire, ma la lotta sembra per il secondo e terzo posto tra Vinales e Aegerter mentre Rabat non sembra in grado di inserirsi. Sul traguardo, vince Kallio, davanti a VInales in volata su Aegerter e Rabat. Quinto Simone Corsi, sesto Cortese davanti a Syahrin e De Angelis


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti