Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: la gara? al limite con le gomme

"Mi godo questo momento e ringrazio Marquez. Le sensazioni con coperture nuove sono molto buone"

Andrea Dovizioso ha riportato la Ducati in prima fila, era successo già in Francia ma questa volta il forlivese ha fatto meglio, agguantando il secondo posto. E’ stato bravo, ha preso la scia di Marquez e soprattutto è riuscito a non farlo scappare. “Lo devo ringraziare – ha ammesso con la consueta onestà – mi ha dato quel paio di decimi che non avevo. Mi godo questo momento”.

In gara sarà diverso?

Questa pista è diversa dalle altre e ho delle buone sensazioni, sono contento. Soprattutto riesco a essere costantemente veloce, l’ho fatto in tutti i turni. Però questo succede quando ho la gomma nuova, quando si deteriora diventa tutto più difficile, è più difficile fare curvare la moto”.

Sarà importante scegliere bene.

Siamo molto al limite, non solo con il posteriore ma anche con l’anteriore. La temperatura sul lato sinistro si alza veramente tanto. Dietro non c’è una differenza fra le due mescole, per questo forse sarebbe troppo rischioso decidersi per la morbida, non avendo già troppe garanzie di durata con la media. Ventisette giri sono lunghi”.

Quale sarà la tattica per la gara?

Proprio per i problemi di gomme, forzare dall’inizio potrebbe non essere la scelta giusta. Per questo la prima fila è importante, partire davanti aiuterà sicuramente”.

Il nuovo motore dà un grande vantaggio?

Non cambia molto dal vecchio, la differenza si sente in quinta e sesta marcia. Spinge di più”.

La pioggia potrebbe scombinare tutti i piani.

C’è questa possibilità, non me la auguro ma nemmeno mi preoccupa. In passato abbiamo dimostrato di trovarci bene anche in quelle condizioni”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti