Tu sei qui

MotoGP, Rossi pensa al podio: Marquez e Lorenzo vicini

"Sono contento di come guido la M1. La scelta delle gomme sarà difficile e cruciale"

Poteva andare meglio, ma anche andare peggio”, Valentino Rossi scegli un po’ di sano pragmatismo per commentare le sue qualifiche. Quinto posto finelae, poco più di mezzo secondo dalla pole “e tanti piloti che aspettavano il traino buono in pista, ma da quando c’è questa formula delle qualifiche in 15 minuti non è una novità”. Il Dottore però si aspettava di più, perché le ultime prove libere lo avevano visto protagonista.

Effettivamente sarebbe stata meglio una prima fila, ma la cosa più importante è essere nei primi cinque: il mio primo obiettivo. Inoltre sulla M1 mi sento bene, sono soddisfatto della mia guida e Marquez e Lorenzo non sono lontani. Alla fine è stata una buona giornata”.

Sono loro due i favoriti per la vittoria?

Ad occhio direi proprio di sì, con Marc che ha ancora un leggero margine su Jorge. Ma, ripeto, io non sono per nulla lontano devo solo sistemare ancora due o tre piccoli particolari sulla moto, soprattutto in entrata di curva. Nelle libere Lorenzo era più veloce di me con la gomma morbida, io con la dura”.

Hai già deciso quale gomma userai in gara?

Quella sarà una scelta cruciale e se dovessi partire fra un’ora non saprei proprio cosa decidere. Per adesso sono al 50 e 50, ognuna ha i suoi pregi e i suoi difetti. Dovremo sfruttare bene il warm up”.

Pedrosa invece sembra fuori dai giochi.

Dani è apparso meno competitivo del solito, ma non mi fido a escluderlo dalla lotta, lui è imprevedibile. C’è anche un gruppeto di cinque piloti dietro di noi che potrebbe darci fastidio”.

Parli delle Ducati?

“Dovizioso e Iannone sono stati bravissimi, devo fare loro i complimenti. Anche il loro passo è molto buono e potrebbero essere pericolosi soprattutto se si userà la gomma media al posteriore”.

C’è l’eventualità di pioggia?

Le previsioni dicono di no ma penso che il nuovo asfalto possa migliorare molto la situazione rispetto agli scorsi anni se accadesse”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti