Tu sei qui

MotoGP, Mercato: Bradley Smith, non ho un piano B

Per lui meeting Yamaha a Brno.Pramac ha fretta: candidati Beaubier, Aegerter, Zarco e Laverty

Quello lasciato libero alla Pramac da Andrea Iannone sembra attualmente il sedile più caldo del mercato piloti. Se, infatti, anche Bradley Smith è in forse nel team Tech 3 pare che il pilota britannico abbia ricevuto da Hervé Poncharal una proroga.

"Lo so che la mia posizione è in bilico, ma Hervé non mi ha ancora dato una deadline. A Brno ci sarà un incontro con Yamaha, ma sono disposti ad aspettare anche sino a Silverstone. Per quanto mi riguarda non ho un piano B: ho solo un piano A, meritarmi la riconfermando migliorandomi. La Superbike? No, non ci penso affatto".

In Pramac, invece, hanno molta più fretta. Attualmente i nomi che circolano con sempre maggiore frequenza sono quattro e fra questi non c'è più quello di Danilo Petrucci. Un peccato perché il pilota ternano avrebbe meritato una possibilità ma…è italiano e ce ne sono già due in Ducati.

Qualche colpo comincia a perdere anche Eugene Laverty: Gigi dall'Igna lo conosce bene, ma ha già 28 anni e la Pramac vorrebbe qualcuno più giovane.

A Indy il team manager, Francesco Guidotti ha fatto il nome di Cameron Beaubier, 21 anni con passaporto americano, il che non guasta di questi tempi. Sarebbe il candidato ideale per la Dorna che teme un 2015 senza un pilota made in USA sullo schieramento di partenza.

Candidati nel team italiano sono anche Johann Zarco, 24enne francese e Domique Aegerter, anche lui quasi 24enne, svizzero.

Il pilota della Suter in Moto2 ha vinto l'ultimo GP della categoria al Sachsenring. Quest'anno vanta anche un secondo posto a Jerez ed un terzo ad Austin, oltre ad un quarto posto in Argentina.

Chi la spunterà fra i quattro?

Conterà più il talento od il passaporto?

Quel che è certo è che il fatto che a disposizione ci sarà non la futura GP15, ma l'attuale GP14 potrebbe scoraggiare qualcuno dei pretendenti, se non tutti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti