Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo rinnova per due anni con Yamaha

L'annuncio è ufficiale. Scelta obbligata per Jorge che non aveva altre strade

L'annuncio è ufficiale, Jorge Lorenzo ha firmato il rinnovo con Yamaha e sarà in blu per altri due anni. Una decisione obbligata, considerato che il maiorchino non aveva altre selle da cui scegliere. La strada Honda non è mai stata un’opzione praticabile e quella Ducati sarebbe stata troppo piena di incognite.

Continuare con Yamaha era quindi l’unica possibilità per lui, anche se, con il senno di poi, Jorge non è riuscito a giocare al meglio le sue carte. Complice anche una stagione ben al di sotto delle aspettative, Lorenzo non ha mai avuto la forza che avrebbe voluto al tavolo delle trattative. Anzi, il coltello dalla parte del manico lo hanno sempre avuto i giapponesi che hanno potuto dettare le proprie condizioni.

Questo significa che la proposta di un contratto annuale o con un’opzione a favore del pilota – un mezzo per tenersi una porta aperta in Ducati per il 2016 – è stata rispedita al mittente. Lorenzo ha cercato di posticipare la decisione il più possibile, contando su risultati migliori negli ultimi GP, ma il colpo non è entrato.

Per quanto riguarda l’ingaggio, alcune voci parlano di cifre invariate rispetto al passato (6 milioni di euro) ma non è escluso che potrebbe esserci stato un ritocco verso il basso. L’ultimo tassello per quanto riguarda i team ufficiali è andato al suo posto e la prima conseguenza e che Pol Espargarò rimarrà in Tech3, che deve ancora decidere chi affiancargli.

"Sono molto contento di poter dare finalmente questo annuncio – ha dichiarato Lorenzo È un sollievo potersi concentrare sul resto della stagione da qui in poi, con la certezza che il rapporto con Yamaha proseguirà altri due anni. Ho sempre desiderato proseguire il mio percorso con questa casa, e sono fiducioso che insieme potremo lottare per un terzo titolo".

"Questa stagione è stata difficile, soprattutto all'inizio, ma continuerò ad affrontarla gara per gara, dando il 100% fino a Valencia – ha aggiunto – Voglio ringraziare Yamaha per avere rinnovato la fiducia in me, così come i tifosi. Dopo questa pausa estiva non vedo l'ora di tornare in sella ad Indianapolis".

"Jorge è con noi dal 2008, ed in sette anni abbiamo raccolto 31 vittorie e due titoli – la replica del managing director Lin JarvisLa stagione presente non è stata delle più facili per lui, ma spero che il nuovo accordo gli dia la serenità necessaria per concentrare tutte le sue energie sulle gare restanti. Lo scorso anno ha dimostrato di saper reagire, disputando un'ottima seconda parte di campionato dopo gli infortuni. Il potenziale per chiudere in crescendo è alto".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti