Tu sei qui

MotoGP, Marquez spinge la Spagna a quota 500

Solo Agostini, Doohan e Hailwood gli tengono testa e a Indy potrebbe arrivare la 100° vittoria 'nazionale'

A volte è difficile descrivere la stagione di Marc Marquez, trovare nuovi aggettivi per quello che il baby campione sta facendo riscrivendo la storia della MotoGP. È meglio affidarsi allora ai suoi numeri, che sono, neanche a dirlo, da record. Saranno freddi, ma riescono a dare un’idea di quanto grande sia il dominio che ha imposto nella prima metà della stagione.

77 – Sono i punti di vantaggio che ha sul secondo in classifica, Dani Pedrosa. Se continuasse a vincere tutte le gare il titolo sarebbe matematicamente suo ad Aragon, indipendentemente dai risultati degli avversari.

41 – Le sue vittorie in carriera, che lo piazzano al 13° posto tra i piloti più vittoriosi di sempre. Ha appena un successo in meno, al momento, di Toni Mang e Max Biaggi.

21 – Anni e 146 giorni, la sua età al GP del Sachsenring quando è diventato il più giovane pilota ad avere vinto nove gare consecutive, battendo Mike Hailwood che ne conquistò 12 nel 1964.

21 – Le prime file consecutive che ha conquistato da quando corre in MotoGP. ‘Sbagliò’ le qualifiche solo una volta, lo scorso anno a Barcellona quando partì sesto.

9 – Marquez è stato il primo pilota a vincere nove gare consecutive in MotoGP, l’ultimo a riuscire a fare altrettanto fu Mick Doohan, in 500, nel 1997. Se invece prendiamo in considerazione i primi GP della stagione, bisogna risalire ad Agostini: Giacomo vinse tutte le 10 gare che si disputarono nel 1968, 10 delle 12 del 1969 e 10 delle 11 del 1970.

4 – Ci sono solo quattro piloti che hanno vinto nove o più gare di fila in una stagione: Giacomo Agostini, Mike Hailwood, John Surtees e Mick Doohan.

Le vittorie a ripetizione di Marquez stanno anche portando in alto la Spagna nella classifica delle vittorie per nazione. La penisola iberica è a quota 498 in totale e 99 nella classe regina (entrambe le classifiche sono comandate dall’Italia con 741 e 220 successi). Il piccolo diavolo, insieme a Lorenzo e Pedrosa, sta spingendo la propria nazione avanti in graduatoria.

Basti pensare che, tenendo conto solo della classe regina, Lorenzo ha 31 successi, Pedrosa 25 e Marquez (in appena un anno e mezzo) 15, come Criville. Seguono Gibernau con 9, Checa con 2 ed Elias e Puig con uno.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti