Tu sei qui

MotoGP, Domenicali-Crutchlow: c'eravamo tanto amati

BLOG Così finisce (o si chiarisce) la storia d'amore fra la Ducati e Cal-Orfeo

Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Però è sempre il diavolo e farci affari rimane pericoloso.

Per questo quando Cal Crutchlow è riuscito a convincere Claudio Domenicali ad accordargli un contratto biennale, ma con una opzione a suo favore, invece di gioire doveva tremare. Dove sta il trucco?

Naturalmente non c'era alcun trucco, in quel momento, ma Sua Malvagità sa far girare il destino a suo favore.

E' successo in passato. Succederà in futuro.

Ciò che è stato sarà

e ciò che si è fatto si rifarà;

non c'è niente di nuovo sotto il sole

I contratti si scrivono non perché vengano rispettati, ma affinché possano essere rotti. Altrimenti, fra gentiluomini, basterebbe una stretta di mano.

Così ora l'accordo perfetto che Cal aveva pensato di firmare con la Ducati si è trasformato nello sguardo lanciato all'indietro da Orfeo per sincerarsi che la bella Euridice, alias la Honda, lo seguisse ancora. Il risultato è stato lo stesso, si è voltato: ed ora è una statua di sale.

Leggete le conclusioni di Paolo Scalera nel suo BLOG cliccando QUI.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti