Tu sei qui

Salta anche il Sudafrica, la SBK verso Brno

Dopo Mosca, altro round cancellato. Impianto non a norma per ricevere l'omologazione

Gli sforzi di Dorna e FIM per rendere più internazionale il calendario della SBK, seppur innegabili, hanno fin qui prodotto risultati alterni. Se la tappa russa è saltata anche e soprattutto a causa delle contingenze politiche, quella del Sudafrica era da tempo in pericolo a causa della lentezza dei lavori di ammodernamento necessari per garantire alla pista di Welkom una nuova omologazione. Oggi, purtroppo, è arrivata la conferma che, almeno per quest'anno, le derivate di serie non faranno tappa nel continente africano.

La grande domanda, ora, verte sulla possibilità o meno di rimpiazzare il round. Dodici gare, per un mondiale, sono un po' poche. Da tempo radio paddock parla di trattative in corso con il circuito di Brno, che resta il candidato numero uno per la sostituzione. C'è però un nodo da sciogliere: in Sudafrica la SBK avrebbe corso il 19 ottobre, una data nella quale, salvo sorprese climatiche, in Repubblica Ceca le temperature sono già invernali. A rigor di logica, si potrebbe riutilizzare il fine settimana lasciato vacante dal GP di Mosca, originariamente programmato per il 21 settembre.

È invece arrivata la conferma ufficiale della tappa finale in Qatar, il 2 novembre. Per la prima volta, le derivate di serie correranno in notturna. Per il calendario aggiornato, cliccate QUI.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti