Tu sei qui

MotoGP 2015: è caccia agli ultimi posti

Il consueto giallo del mercato piloti tiene banco durante la pausa estiva, e le trame si infittiscono

Tempo d'estate, tempo di mercato. Mentre i piloti si godono una (meritata) mini-vacanza, sono i manager a lavorare dietro le quinte per definire gli schieramenti della stagione a venire. Solitamente, la trama si infittisce con il passare del tempo e, come nei migliori gialli, non c'è un solo indiziato per ogni moto disponibile. Proviamo comunque a sbrogliare l'intreccio.

QUINTO CAVALIERE CERCASI – Con i "Big Four" di Honda e Yamaha che resteranno dove sono – manca solo la conferma di Lorenzo, che preme per un contratto annuale contro il biennale proposto da Yamaha per tenere aperta la porta a Ducati nel 2016 – è caccia aperta ad un nuovo talento, possibilmente che massimizzi anche il rapporto spesa/resa.

Suzuki ha preso tutti in contropiede mettendo sotto contratto Aleix Espargaró e Maverick Viñales, per i quali manca solo l'ufficialità, cosicché Crutchlow è stato "spinto" a restare in Ducati, che avrà (come scritto) un team a tre punte. La Casa di Borgo Panigale sta però negoziando anche con un altro di quelli che, nonostante una corte serrata, non è riuscito a sedurre la Casa di Hamamatsu. Si tratta di Eugene Laverty, che è in trattativa per un biennale con il team Avintia, dall'anno prossimo in pista con la D16. Anche se non c'è l'ufficialità dovrebbe invece essere stato riconfermato Yonny Hernandez nel team Ducati-Pramac.

QUO VADIS, APRILIA? – Laverty, che comunque chiede un cachet di riguardo, è rimasto anche vicino ad Aprilia. La Casa di Noale sta seriamente pensando di anticipare lo sbarco in MotoGP già dal prossimo anno. Anzi, la cosa è assai probabile. Max Biaggi si occuperà dello sviluppo durante i prossimi mesi, mentre uno dei due piloti potrebbe esser Marco Melandri. Anche perché, in caso di apertura di una squadra ufficiale in MotoGP, non ci sarebbero le risorse per tenere in piedi il team interno in SBK, dove Aprilia si appoggerebbe ad una struttura esterna (Alstare in primis, se Bimota non dovesse ricevere l'omologazione). Se le cose andranno così eventualmente ad affiancare "Macio" potrebbe essere proprio l'ex-compagno di squadra, che però dovrebbe prima vincere il ballottaggio con Alvaro Bautista (attualmente in pole position).

SATELLITE OF LOVE – Molti i movimenti tra i team privati. Cecchinello si troverà quasi sicuramente Jack Miller nei box, ma potrebbe anche affidargli una Open per un anno di apprendistato e schierare comunque una moto satellite…che sicuramente non sarà più affidata a Stefan Bradl. Il teutonico è molto vicino alla firma con Forward come sostituto di Espargaró. Nel frattempo, la squadra è in trattativa con Alex De Angelis per sostituire Colin Edwards nelle ultime otto gare della stagione, dal momento che il texano vuole dire addio nel GP di Casa, a Indianapolis.

Restando in tema America, molti dubbi circondano anche il futuro di Nicky Hayden. "Kentucky Kid" ha un biennale con Aspar, ma il polso malandato potrebbe costringerlo ad un ritiro anticipato (specialmente se dovesse optare per il blocco dell'articolazione). Da Tokyo dicono di gradire Jonathan Rea nel motomondiale, ma serve comunque il benestare di una squadra satellite. Il posto, teoricamente, c'è…

Nel frattempo guardatevi questo VIDEO di Nicky Hayden riguardante l'operazione subita al polso.

GUARDA IL VIDEO

 

 

http://youtu.be/po53vBa39Zo

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti