Tu sei qui

MotoGP, Ducati: anche Cal Crutchlow ha detto si

OK anche per Iannone. Vinales con Suzuki e arriverà Aleix Espargarò. Edwards stop dopo Indianapolis?

Maverick Vinales è il primo pilota ad aver messo la firma sul contratto che lo legherà alla Suzuki per i prossimi due anni.

Il campione del mondo in carica della Moto3, attualmente 3° nel mondiale della Moto2 alla guida della Kalex del team Paginas Amarillas HP 40 dell'ex iridato Sito Pons, ha accettato la sfida propostagli da Davide Brivio ed ora aspetta solo di conoscere il nome del suo compagno di squadra.

Questi sarà, con ogni probabilità, Aleix Espargarò, visto che  Cal Crutchlow è pronto a proseguire il suo impegno con la Ducati.

Il sì del pilota britannico non sconvolge più di tanto i piani di Andrea Iannone che vestirà il colore rosso dei piloti ufficiali Ducati.

Non è chiaro come la casa bolognese intenda fare, ma c'è la ferma volontà sua e quella del munifico sponsor svizzero di avere il pilota di Vasto nelle proprie file. C'è solo da definire l'accordo economico.

Per Iannone era pronta anche un'offerta da parte di Giovanni Cuzari per guidare la Yamaha del team Forward.

"Il mio dream team sarebbe Iannone ed Aleix Espargarò", ha ammesso il manager.

Un team però che rimarrà un sogno. Per questo motivo Cuzari si sta muovendo più sull'immediato visto che c'è la possibilità che Colin Edwards smetta anticipatamente dopo il Gran Premio di Indianapolis.

"Ha grossi problemi con la schiena - ha confermato Cuzari - sì, questo pericolo c'è".

Nel caso Edwards decida di dire basta, il candidato a sostituirlo è Danilo Petrucci.

"Mi piacerebbe - ha proseguito Cuzari - ma non voglio pescare nei team rivali. Solo se mi sarà dato il via libera da parte dell'Irta e di Carmelo Ezpeleta andrò avanti".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti