Tu sei qui

WDW 2014: nuova livrea per la Hypermotard SP

Al WDW una piccola, ma significativa novità. Rimane invariata la base tecnica per la motardona di Borgo Panigale

WDW 2014: nuova livrea per la Hypermotard SP

Piccole grandi novità all'interno del World Ducati Week. A margine della conferenza stampa di Claudio Domenicali, è stata svelata anche una novità di dettaglio per quanto concerne la Hypermotard SP.

Una nuova livrea riveste ora questa versione più performante della motardona di Borgo Panigale, che riprende stilemi e colorazioni della Pikes Peak.

Se vi sembra di averla già vista, in effetti si tratta della colorazione che ha già rivestito la Ducati Multistrada proprio nella versione Pikes Peak. Banda bianca su fondo rosso, con dettagli di colore nero.

Rimane però invariata la base tecnica della moto che, più di un anno fa, avevamo provato nel press test internazionale di Ronda: motore Testastretta da 11 gradi con una configurazione da 821cc, in grado di erogare 110 cavalli (80,9kW) a 9.250 giri/min, ed una coppia da 65,8 Nm (9,1kgm) a 7.750 giri/min.

Un propulsore che mostra soluzioni e migliorie quali il posizionamento degli iniettori del sistema di alimentazione, collocati nel condotto di aspirazione, a valle della farfalla, per poter dirigere il getto direttamente sulle zone più calde della termica.

Presente anche il sistema di aria secondaria, introdotto per ottimizzare la regolarità di marcia, migliorando la ciclica della combustione, riducendo le dispersioni. Frizione APTC a bagno d'olio con funzione antisaltellamento, impianto di scarico di tipo 2-1, ridisegnato con condotti da 50mm. Telaio con tubi principali da 34mm, 25,5° di inclinazione del cannotto di sterzo, avancorsa e offset rispettivamente di 104mm e 30mm. Ricordiamo che la Hypermotard SP ha delle peculiarità tecniche che la distinguono dalla versione base, a partire da tre riding mode differenti:

- Race: Il Riding Mode Race fornisce 110CV di erogazione con una risposta pronta del RbW all'apertura del gas, intervento minimo del sistema DTC e livello 1 di efficienza dell'ABS con applicazione al solo anteriore e senza controllo del sollevamento del posteriore.

- Sport: Il Riding Mode Sport fornisce 110CV di erogazione con una risposta più progressiva del RbW all'apertura del gas, intervento di media intensità del sistema DTC e livello 2 di elevata efficienza frenante dell'ABS con ridotto controllo del sollevamento.

- Wet: Il Riding Mode Wet fornisce 75CV di erogazione con una risposta progressiva del RbW all'apertura del gas, intervento del sistema DTC vicino alla soglia massima e livello 3 di efficienza frenante dell'ABS con massima stabilità in frenata e controllo del sollevamento.

La SP si presenta inoltre con sospensioni con maggior escursione, un'altezza da terra maggiore (210mm) ed un angolo di piega maggiore, che arriva a 47,5 gradi. All'anteriore, monta una forcella Marzocchi invece che la Koyaba della versione base, con steli in alluminio anodizzato. Al posteriore invece, è presente un mono-ammortizzatore Ohlins completamente regolabile. La SP si distingue anche per gli pneumatici con i Diablo Supercorsa SP da 120/70 x 17 all'anteriore e 180/55 x 17 al posteriore, oltre che cerchi a tre razze Marchesini in alluminio forgiato con design ripreso dalla 1199 Panigale S.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti