Tu sei qui

Moto2, Rabat, la MotoGP può aspettare

Lo spagnolo e VDS estendono il contratto fino al 2015 per correre nella classe intermedia

Tito Rabat correrà in Moto2 con il team Marc VDS anche nel 2015. Come biasimare le parti? Lo spagnolo comanda il campionato con 19 punti di vantaggio sul compagno di squadra Mika Kallio in virtù di quattro vittorie e due podi. In caso di vittoria del titolo, sarebbe il primo campione in carica a difenderlo da quando è stata creata la nuova classe intermedia.

"Ho una buona squadra che fa di tutto per mettermi nella condizione di vincere, perché cambiare? – ha commentato Rabat – Nessuno ha mai vinto il titolo Moto2 per poi difenderlo, spero di essere il primo".

La notizia, apparentemente scontata, ha però altri risvolti. Innanzitutto, indica come il team gestito da Michel Bartolemy non è ancora pronto per il salto in MotoGP (che avrebbe dovuto avvenire con una Open, motorizzata Yamaha). La scelta deriva in parte dal fatto che, nel 2016, elettronica e gomme cambieranno in maniera sostanziale. Meglio allora attendere l'anno zero, piuttosto che investire risorse su un progetto destinato a dover cambiare a fine stagione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti