Tu sei qui

Moto3, Sachsenring: Miller dall'inizio alla fine

GARA - Sorprende Binder, secondo. Cadute per Fenati e Rins, il migliore dei nostri è Matteo Ferrari, nono

Genio e sregolatezza. Questo è Jack Miller, capace però di capire perfettamente quando è il tempo di utilizzare al meglio la testa al servizio del suo talento, e quando lasciarsi andare al suo estro ed i suoi festeggiamenti.

L'australiano domina il gran premio del Sachsenring, rimanendo in testa dalla partenza fino alla bandiera a scacchi. Nessuno è riuscito a mettere le proprie ruote davanti a quelle della sua KTM, ne un eccezionale Brad Binder, ne Alex Marquez o Alexis Masbou. La sregolatezza è tutta nei suoi festeggiamenti, una volta arrampicatosi su una collina per festeggiare con i tifosi, e surfare con la tuta per scendere e tornare in moto. "Ero stato messo sotto pressione da Brad e gli altri. Quindi ho dovuto subire questa pressione, però vincere qui dopo qualche gara meno bella è stato molto bello. Ad Assen ho fatto un errore stupido io, qua è andata bene".

Parole, queste di Miller, che sottolineano la freddezza mantenuta per tutta la gara, abbinata ad una velocità perfetta: l'Aussie ha dominato nel giorno dell'autogol di Rins e Fenati.

Lo spagnolo è caduto dopo la miseria di due curve, probabilmente toccatosi con qualcuno nel gruppo compatto, Fenati, dopo una gran bella rimonta che lo aveva portato già in 11esima posizione in appena tre giri.

Con questa vittoria, Miller si porta a 142 punti, davanti ora a Marquez a 123, Vazquez a 112, Fenati a 110. Proprio Marquez ha provato a risalire la china nel gruppo di testa, cercando la vetta, ma alla fine si è dovuto accontentare della medaglia di legno, sconfitto nel confronto finale con Alexis Masbou."Era molto importante. Abbiamo iniziato a capire bene gli assetti, e siamo stati davanti per tutte le prove. La moto andava bene. La gara, sapevo che sarebbe stata dura, ma abbiamo avuto un ritmo molto veloce. Alla fine sapevo che nell'ultima zona della pista potevo passare. Primo podio della stagione per me. Perfetto!" Questo il commento del francese in parco chiuso.

La vera sorpresa della giornata è stata la grande prestazione di Brad Binder. Il sudafricano, scoperta di Fiorenzo Caponera, ha corso in maniera aggressiva e veloce, con staccate di incredibile fattura. In sella alla Mahindra, aveva già mostrato il suo stato di forma durante le prove, ma non tutti si attendevano la possibilità reale e concreta di poter vincere. Ci ha provato Binder, chiudendo comunque con un convincente secondo posto, primo podio in carriera. "Quando abbiamo affrontato la corsa, sapevo che avrei dovuto dare tutto fino all'ultimo. Una volta preso, ho tenuto la posizione. Jack ha fatto un giro finale incredibile. Il secondo posto però va bene, la prossima volta cercherò di vincere".

Quinta posizione per Danny Kent, ultimo del gruppo di testa a tagliare il traguardo. Dietro, un gruppo compatto si è conteso la quinta posizione. Alla fine l'ha spuntata Efren Vazquez, davanti a McPhee, Isaac Vinales ed il nostro Matteo Ferrari, autore di una prova coraggiosa e convincente, conclusasi al nono posto. "Sono molto contento" ha detto Ferrari "La moto andava bene. Peccato, potevo arrivare più avanti. Sono però molto soddisfatto del lavoro mio e della squadra." Il portacolori del team Italia ha mostrato il suo potenziale oggi in Sassonia, e riscatta un fine settimana che, per i colori italiani, è assolutamente negativo. Detto di Fenati, caduto quando era in piena rimonta, Bastianini chiude in 15esima posizione dopo esser uscito di pista al termine del primo giro. 16esima piazza per Alessandro Tonucci, partito dalla pit-lane. Caduta per Niccolò Antonelli, quando si trovava in lotta per il quinto posto, a soli due giri dal termine. Ha invece dovuto dare forfait Bagnaia. Troppo importante ancora il dolore al polso.


CRONACA DI GARA:

Tutto è pronto per il via del Gran Premio del Sachsenring di Moto3. In campionato, Miller ha 117 punti, 7 in più di Fenati e Marquez, 10 in più di Rins. 27 giri in totale

- Partenza valida: parte molto bene Miller, gruppo compatto alla prima staccata. Caduta alla curva due di Rins, e di Rodrigo in curva uno. La classifica: Miller, Alex Marquez e Masbou. Hanika quarto, Bastianini decimo. Fenati è già 17esimo.

- 26 giri al termine: Miller sta provando a dettare subito il ritmo, cercando di scappare, ma Marquez cerca di rimanere alla coda. Caduta per Bastianini all'ultima curva. Riparte ultimo. C'è stata una caduta collettiva proprio all'ultima curva con Schouten che si avventa su di un avversario.

- 25 giri al termine: Miller sta cercando di fare il vuoto. 1'27.178 il riferimento dell'australiano. Marquez e Masbou sono a 5 e 7 decimi, poi già Kent si trova a 1.7 secondi. Dietro, Antonelli è 11esimo, Fenati 13esimo.

- 24 giri al termine: posizioni al momento congelate, con Marquez che sta provando a tenere la coda del portacolori KTM. Caduta per Fenati. L'italiano era 11esimo e rimane dolorante in terra. Un High-side per Fenati.

- 23 giri al termine: Marquez si è avvicinato a Miller. Lo spagnolo alla prima staccata si fa vedere, dopo aver girato tre decimi meglio di Miller stesso. Terza piazza per Masbou, davanti a Binder e Kent. Caduta anche per Khairuddin.

- 22 giri al termine: Marquez sta oramai studiando Miller. I due hanno girato praticamente con lo stesso tempo, due millesimi meglio il crono dell'australiano. Subito dietro, Binder sta braccando Masbou, e in coda si sta trascindando Danny Kent.

- 21 giri al termine: Prima staccata, Binder supera Masbou e si porta in terza posizione. Lo stesso Binder è stato il più veloce in pista nell'ultimo passaggio.

- 20 giri al termine: Masbou si è appena ripreso la terza piazza, ma Binder, ancora una volta, alla prima staccata, risupera il francese. Davanti, Miller prova di nuovo uno strappo rispetto a Marquez. Tra i due, ora, ci sono 3 decimi. Più indietro, gruppo compatto, con Antonelli nono davanti a Isaac Vinales

- 19 giri al termine: Binder e Masbou si sono avvicinita fortemente a Marquez e Miller. Lo stesso Binder è riuscito a girare sotto il muro dell'1'27: 1'26.877 nuovo record del circuito.

- 18 giri al termine: prima staccata e Binder si porta in seconda posizione superando Marquez. Il portacolori Ambrogio Racing su Mahindra sembra il pilota più in forma oggi.

- 17 giri al termine: continua a tenere la testa Miller, ma Binder è veramente minaccioso. Più indietro, Antonelli si porta in settima posizione. Dopo la discesa della curva 11, Binder prova ad affiancare l'australiano.

- 16 giri al termine: Marquez alla prima staccata prova all'interno, ma Binder esterno con una grande derapata, tiene la seconda piazza. Continua il recupero di Antonelli, ora sesto. Basianini è 26esimo, dopo la caduta del primo giro. Quasi contantto tra Antonelli e Hanika

- 15 giri al termine: Ancora una volta Marquez cerca l'attacco alla curva uno, ma Binder è eccellente a resistere esterno e poi tenere la seconda posizione con il favore della curva due. Marquez cerca più volte di superare il sudafricano, ma Binder resiste

- 14 giri al termine: lungo di Antonelli che perde la posizione nei confronti di Hanika, ma resiste su Oliveira. Bel sorpasso di Marquez all'ultima curva su Binder

- 13 giri al termine: Binder rende il sorpasso ad un Marquez che arriva poi leggermente largo. Ne approfitta anche Kent che passa terzo ora. Miller intanto, continua a comandare il gruppo. Miller e Binder fanno un leggero vuoto

- 12 giri al termine: Marquez all'ultima curva del passaggio precedent, ha provato a superare Kent, ma cosi facendo ha perso un'ulteriore piazza, recuperando poi alla prima curva. Ne approfittano Miller e Binder che fanno uno strappo rispetto a Kent, Marquez e Masbou. I due potrebbero cercare una fuga.

- 11 giri al termine: Binder continua a fare delle staccate alla prima curva da cardiopalma. Caduta per Andrea Locatelli. Nel gruppo di testa, Marquez torna in terza posizione, ma Miller e Binder hanno preso 8 decimi circa.

- 10 giri al termine: mezzo secondo tra Miller e Marquez. All'uscita della curva 11, Kent prende il posto di Marquez, mentre Binder continua a farsi vedere su Miller

- 09 giri al termine: staccata leggermente lunga di Kent e Marquez si riprende la terza piazza. Più dietro, Bastianini risale fino in 22esima piazza. Bene Ferrari 12esimo, con Antonelli al momento nono.

- 08 giri al termine: Hanika e Oliveira in terra alla penultima curva. I due sono arrivati a contatto

- 07 giri al termine: Il gruppo di testa si è compattato

- 06 giri al termine: Masbou attacca alla prima curva Marquez e passa in terza posizione. Continua la progressione, più indietro, di Matteo Ferrari, ora 11esimo.

- 05 giri al termine: Marquez sempre alla prima staccata, torna terzo, superando Masbou. Ottimo Tonucci cheha recuperato fino alla 16esima posizione dopo essere partito dalla pit-lane. Binder e Marquez aggressivi in discesa dopo la 11, ma Marquez fa un errore all'ultima curva, e viene superato da Kent e Masbou.

- 04 giri al termine: l'errore di Marquez e il terzo posto di Masbou hanno creato un piccolo buco. Miller e Binder potrebbero scappare in vista della volata finale. Kent intanto si prende la terza piazza. La lotta tra Kent e Masbou penalizza Marquez che rimane "bloccato"

- 03 giri al termine: Marquez interno e torna in terza piazza. Ora dovrà ricucire questi 8 decimi di ritardo. Molto bene gli italiani con Antonelli sesto e Matteo Ferrari ottavo. Neanche a dirlo, Antonelli arriva lungo alla prima staccata e cade.

- 02 giri al termine: Grande sorpasso di Ferrari su McPhee che si infila tra curva tre e quattro

- ultimo giro: Miller e Binder si giocano la vittoria. Masbou, Marquez e Kent il podio. Marquez si prende la terza posizione alla prima staccata. Miller davanti prova a forzare il ritmo. Binder probabilmente ci proverà dopo la curva 11. Miller però stacca perfettamente e tiene la testa ma Binder ci prova all'ultima curva. Niente da fare, Miller vince, secondo Binder, terzo Masbou davanti a Marquez e Kent. Ferrari è il migliore dei nostri in nona posizione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti