Tu sei qui

Moto2, FP3: Aegerter tira fuori gli artigli

Lo svizzero si impone nell'ultimo turno di libere davanti a Kallio, quarto tempo per Corsi

Tre sessioni di libere, tre piloti diversi a comandarle. Dopo Simone Corsi e Mika Kallio, l’ultimo turno del sabato mattina sorride a Dominique Aegerter. E’ il pilota svizzero a firmare la FP3, grazie al tempo di 1’24”673, a soli otto millesimi dalla pole dello scorso anno di Simeon. L’alfiere della Suter abbassa di oltre sei decimi il riferimento fatto segnare ieri da Kallio. Questa volta il finlandese è  costretto ad accontentarsi del secondo posto, a soli 74 millesimi dalla vetta. Una sessione che ha visto il dominio dei due piloti, gli unici ad andare sotto il muro dell’1’25, tanto che Torres (+0.538), primo degli inseguitori, accusa oltre mezzo dalla coppia di testa.

La conferma per i colori italiani arriva ancora una volta da Simone Corsi, autore del quarto tempo a fine sessione, a soli venticinque millesimi dallo spagnolo. Un Corsi carico e determinato, che sul tracciato tedesco nutre speranze di rivincita dopo il passo falso di due settimane fa ad Assen. La stessa voglia di rivincita che ha Tito Rabat (+0.714), ottavo  nell’ultimo turno di libere e preceduto da Sandro Cortese (+0.688), che al Sachsenring gioca in casa. Lo spagnolo ha difficoltà nella parte centrale della pista, dove lascia per strada diversi decimi.

Nella top ten anche la Caterham Suter di Johann Zarco (+0759), seguito dall’accoppiata spagnola Simon-Terol racchiusi in soli nove millesimi. Fuori dalle prime dieci posizioni Alex De Angelis (+0.952), costretto ad accontentarsi dall’undicesimo tempo a quasi un secondo dai primi. In netta crescita rispetto al venerdì anche Jonas Folger (+1.013). Ieri il tedesco orbitava attorno alla ventesima posizione, mentre oggi risale fino al dodicesimo, davanti ad un arrembante Franco Morbidelli (+1.102).

Per un debuttante che sale ce n’è uno che scende. Il campione in carica della Moto3, Maverick Viñales, non sembra amare particolarmente il circuito tedesco. Dopo una complicata sessione di FP1 ed FP2, anche nell’ultimo turno restano le difficoltà, tanto che l’alfiere della Kalex chiude 25°. Fa meglio Lorenzo Baldassarri (+1.194), autore del 15° tempo preceduto da West. Soltanto 21° Pasini (+1.406) davanti a Lowes.

Anche nell’ultimo turno da registrare le tante cadute, tra cui Lowes, Torres, Cardus e la Prinz, scivolati senza conseguenze. A terra anche Herrin alla curva undici, uscito dalla pista con una forte botta al poso destro, così come Waropong, trasportato in barella.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti