Tu sei qui

MotoGP, Sachsenring: si conferma Aleix Espargaro

FP2 - Marc Marquez si porta in seconda piazza davanti a Lorenzo. Bene Iannone sesto. Rossi decimo

Salgono le temperature sul circuito del Sachsenring, nonostante una leggera pioggia che ha disturbato, a metà turno, la seconda sessione di prove libere della classe Motogp.

Variabili, principalmente atmosferiche, che però non hanno impedito ad Aleix Espargaro di confermare la sua prima posizione. Lo spagnolo, in sella alla Open Yamaha Forward, sfrutta ancora una volta la gomma morbida e chiude questo venerdi con il riferimento cronometrico di 1'22.041.

Ci ha provato Marc Marquez a prendersi la vetta, dopo la caduta della mattinata, ma il campione del mondo, senza sfruttare la gomma più morbida a disposizione, dopo due caschi rossi nei primi due intertempi, ha perso poi tre decimi al T3, chiudendo con un ritardo di 117 millesimi di secondo. Terza piazza per Jorge Lorenzo.

Il portacolori del team ufficiale Yamaha, che proprio qui al Sachsenring lo scorso anno, cadde infortunandosi la spalla appena operata, lasciando punti preziosi per la lotta mondiale, chiude con un ritardo di 327 millesimi dalla vetta. Grande equilibrio in queste FP2, con Bradl che si porta in quarta posizione (+0.389) davanti ad Alvaro Bautista (+0.399). Per una coppia Honda-Yamaha ufficiale, con Marquez-Lorenzo in seconda e terza piazza, vi è un'altra coppia, formata da Pedrosa e Rossi che invece si trova a navigare nelle retrovie.

Il pilota di Sabadel, fresco di rinnovo, chiude in nona posizione a +0.578, vittima anche di una caduta, mentre Rossi si trova in decima piazza a 578 millesimi di secondo. Da notare però che il pilota di Tavullia, come confermato dal suo ingegnere Matteo Flamigni, non abbia cercato il tempo cronometrato, continuando il suo lavoro sul passo gara anche nei minuti finali, con una gomma usata di 21 giri.

Conferma il suo stato di forma Andrea Iannone qui in Sassonia. Il pilota di Vasto chiude in sesta piazza a 524 millesimi di secondo dalla vetta, a precedere Pol Espargaro (+0.528) e Andrea Dovizioso (+0.535). Sempre in tema di Ducati, più attardato Cal Crutchlow, 13esimo a 716 millesimi dalla vetta, e preceduto anche da Yonny Hernandez in dodicesima piazza.

Problemi ancora per Danilo Petrucci. Il ternano, dopo il 23esimo tempo della mattinata, chiude il pomeriggio in 22esima posizione, davanti a Broc Parkes.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti