Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: non ancora pronti per il podio

"Sull'asciutto ci manca ancora qualcosa". Crutchlow: "il Sachsenring mi piace ma temo il sottosterzo"

L’eco dell’impresa compiuta ad Assen non si è ancora spenta, ma Andrea Dovizioso preferisce restare con i piedi ben ancorati a terra piuttosto che sognare altri traguardi difficilmente realizzabili. Il risultato olandese è stato importante per alzare il morale e gratificare gli uomini in rosso del duro lavoro di questi mesi, ma il viaggio è solo all’inizio. Il Sachsenring metterà ancora una volta alla prova la Desmosedici e i suoi piloti, che possono contare su una moto migliorata ma non ancora al livello della concorrenza.

Il Dovi affronta il fine settimana in Germania con il consueto pragmatismo che, fin qui, si è rivelato la tattica migliore. “Il risultato di Assen è stato molto importante per me e per team, ma non credo che siamo ancora così a posto da poter puntare al podio anche sull’asciutto – avverte - Come sempre però dovremo cercare di portare a casa il miglior risultato possibile e migliorare rispetto all’anno scorso. A mio parere il circuito del Sachsenring è un po’ troppo corto e stretto per la MotoGP, ma in ogni caso la nostra moto è migliorata rispetto allo scorso anno e noi quindi dobbiamo provare a dimostrare questa differenza in ogni gara, come abbiamo fatto dieci giorni fa in Olanda".

Se il forlivese può comunque guardare col sorriso a questo inizio di stagione e ai due podi conquistati, diversa è la situazione di Cal Crutchlow. L’inglese e la Ducati non hanno ancora trovato la giusta intesa e, se aggiungiamo qualche inconveniente tecnico assortito, il quadro non è dei migliori al momento di girare la boa di metà campionato. Potrebbe aiutarlo il tracciato sassone, uno dei suoi preferiti.

Per me sarà la prima volta sulla Desmosedici al Sachsenring, ma la pista mi piace molto e sono andato decisamente bene lo scorso anno, qualificandomi col secondo tempo e terminando la gara al secondo posto, uno dei miei migliori risultati da quando sono in MotoGP – ricorda Cal - Purtroppo a causa delle caratteristiche del tracciato temo che incontreremo qualche problema di sottosterzo su questa pista, ma come sempre cercherò di fare del mio meglio per essere competitivo".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti