Tu sei qui

News Prodotto, Yamaha Yard Built al Wheels & Waves

Spiccano tre special: la Homage dei fratelli Benders,  la Lightining e la Deus 400 di Deus ex Machina

Yamaha Yard Built al Wheels & Waves

Dici Wheels & Waves e non puoi fare a meno di pensare al mondo delle moto, delle custom, delle cafè racer all'interno di uno scenario come quello del surf. Libertà e onde, ruote e strade assolate per un evento che, ogni anno, a Biarritz, riesce ad unire i due mondi.

Yamaha quest'anno è stato partner ufficiale della manifestazione, invadendo le coste della Francia numerose special del programma Yard Built, che oramai da diversi anni propone delle moto "ufficialmente customizzate" da diversi preparatori di calibro internazionale.

Delle piccole grandi opere artigianali che sono state ufficialmente svelate. La prima arriva dalla Germania, realizzata dai fratelli Benders, prende il nome di SR400 "Homage" e si ispira evidentemente alle line e gli stilemi della XT500.

Di contro, Deus Ex Machina, gruppo preparatore di altre Yard Built, ha presentato la SR400 "Lightning" e la Deus 400, versione venduta interamente proprio dal gruppo.

Vediamo questi modelli più in profondità: la Homage presenta un manubrio cromato completamente nuovo in stile endurance, uno scarico che riprende il design scrambler, luci vintage sia anteriori che posteriori, molto piccole, per richiamare proprio la XT500, modello ripreso anche per la colorazione. Non si tratta di un pezzo unico, poichè i fratelli Benders propongono anche un apposito kit ordinabile online al sito www.benders-echte.de.

La Lightining è invece, nelle intenzioni degli italiani di Deus Ex Machina, una special tuttofare, realizzata in alliminio, acciaio, fibra di vetro e gomma. Il serbatoio è interamente fatto a mano in un pezzo unico. Scarico SC Project per un suono ancor più penetrante e aggressivo, manubrio MX e faro anteriore Sei Giorni completano una moto che mostra anche una vocazione fuoristradista. La Deus 400 invece - legata a doppio filo alla Lightining - è disponibile come moto "pronta all'uso", o con un kit completo per poter trasformare la propria SR400.

Il kit offre componenti, anche qui, realizzati artigianalmente, tra cui il serbatoio, i parafanghi ed il contagiri analogico, oltre ad una sella scamosciata, il portapacchi posteriore e lo scarico SC. La particolarità risiede inoltre nel poter personalizzare a proprio piacimento la propria moto con i pezzi disponibili all'interno del catalogo del sito del gruppo.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti