Tu sei qui

SBK, Sykes eguaglia Biaggi: "motivo di orgoglio"

A Portimão, ventunesimo successo del pilota Kawasaki: "Max è stato un pilota incredibile"

Tom Sykes guarda sempre avanti, ma al termine di Gara Uno della Superbike a Portimão ha approfittato di un momento per tirare il fiato e riflettere su un nuovo record appena raggiunto: con la ventunesima vittoria, il pilota Kawasaki ha eguagliato il record di successi di Max Biaggi tra le derivate di serie.

I due hanno incrociato traiettorie e destini in passato (basta ricordare il mondiale vinto per solo mezzo punto dal romano a Magny Cours), e già prima, nel corse del fine settimana, Sykes aveva detto di sentirsi un po' come lui a causa di una piccola diatriba su Twitter con i rivali anglosassoni. Ora, i due hanno qualcosa in più in comune.

"Non sono il tipo da fare i conti o preoccuparsi dei record, ma Max era un pilota incredibile e non posso che essere orgoglioso di aver vinto lo stesso numero di gare – ha detto – Vincere è qualcosa che mi diverte (ride)".

Il settimo centro stagionale non è però arrivato con facilità. Dalla pole position, Sykes non ha azzeccato la partenza e si è trovato in bagarre con le Aprilia ufficiali e Jonathan Rea, prima di riprendere la testa della corsa ed impegnarsi in una piccola fuga che ha pagato i dividendi una volta che il meteo si è fatto progressivamente più incerto.

"Sono partito male – ha ammesso – Ma la gara era di 20 giri e sapevo che sarebbe stata lunga abbastanza per rimediare. Ho preso rapidamente un buon margine, ma sapevo di dover amministrare il vantaggio sia in gara che in campionato".

Con l'arrivo di alcune gocce di pioggia, il britannico si è però trovato nella difficile posizione di apripista. "Era davvero difficile calcolare il livello di aderenza, mentre gli inseguitori potevano contare su di me come riferimento – ha analizzato – Sono stato cauto, avevo molto da buttare al vento e la moto mi ha dato qualche avvertimento sia con l'anteriore che con il posteriore. La squadra però mi ha dato ottime segnalazioni con la tabella, e quando gli altri si sono riavvicinati la pioggia ha smesso di cadere. Un tempismo perfetto, perché ho potuto riprendere il mio ritmo e vincere".

Con Max al suo fianco, Sykes darà ora la caccia a Raymond Roche, ottavo nell'albo d'oro con 23 successi. Quello che conta di più, tuttavia, è il titolo, ed ora, il pilota di Huddersfield ha 44 punti di vantaggio su Guintoli.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti