Tu sei qui

SBK, WSS: Sofuoglu il più veloce al mattino

FP1: In Superstock 1000 dominio per Barni, nella 600 il migliore è Faccani

Si apre il fine settimana di Portiamo per il campionato mondiale Supersport. Pista tecnica, un ottovolante con tantissimi saliscendi, Portiamo ha portato fin da subito alla ribalta, l'esperienza di Kenan Sofuoglu, subito veloce nel primo turno di prove libere con la Kawasaki del team Mahi.

Il turco, recordman di vittorie nella "classe di mezzo", chiude la sessione in 1'46.400, precedendo di appena 54 millesimi di secondo Michael Van der Mark. L'alfiere Honda è stato però tra i piloti che ha girato di più sul tracciato portoghese: 19 le tornate per l'olandese, come Jacobsen (decimo), Debise (16esimo), Covena e Marconi, rispettivamente 19esimo e 20esimo.

Tornando alla classifica, la terza piazza è occupata da Jules Cluzel con la Mv Agusta F3 ufficiale, staccato di 360 millesimi di secondo. Quarta e quinta piazza per Jack Kennedy e Kev Coghlan con la Yamaha del team DMC.

L'Italia, oltre che per la MV Agusta F3 sul podio virtuale, mostra un poker di piloti a partire dalla sesta piazza di Lorenzo Zanetti con la Honda Ten Kate (+0.921), seguito da Massimo Roccoli, al secondo appuntamento da ufficiale MV (+0.973), Raffaele De Rosa (+1.196) e Roberto Rolfo con la Kawasaki del team Go Eleven (+1.241). In 11esima piazza troviamo invece Bussolotti con la Honda del team Lorini, a precedere Marino ed i due portacolori del team Italia Tamburini e Nocco in 13esima e 14esima piazza.

A seguire, troviamo Baldolini 17esimo con la MV Agusta del team ATK Racing, seguito da Marconi, 20esimo con la Honda Lorini, Gamarino 21esimo e Fabio Menghi 22esimo e autore anche di una caduta alla curva tre.

SUPERSTOCK 1000 - Il copione del campionato propedeutico da un litro è il medesimo di questo 2014: le Ducati del Team Barni subito protagoniste fin dal primo turno di prove libere: primo Ondrej Jezek, secondo Leandro Mercado, separati solo da 180 millesimi di secondo. Chi manca - temporaneamente - all'appello è Lorenzo Savadori, che qui a Portimao chiude in sesta posizione questo primo turno, staccato di ben 1.354 secondi dalla vetta.

Meglio del vincitore di Misano Adriatico hanno fatto Kyle Smith con la Honda, il nostro Fabio Massei, protagonista stabile di questo campionato, in quarta piazza, ed il francese Lussiana. Nona posizione per Federico sandi che precede un trio Kawasaki del team Pedercini, in cui, oltre a Lanusse decimo e Nemeth 12esimo, si insedia Riccardo Russo in 11esima piazza e all'esordio in Stock1000. Il talento campano ricopre anche il ruolo di sostituto in sbk di Luca Scassa qualora l'aretino venga dichiarato "unfit to race" dopo il primo turno della classe regina. 13sima piazza per Federico D'Annunzio, 19esimo Butti, 22esimo Castellarin.

SUPERSTOCK 600 - Marco Faccani conquista la prima posizione nella prima sessione di prove libere girando in 1'48.958. Unico pilota a girare sotto il muro dell'1'49, il portacolori del team Italia ha preceduto Kevin Manfredi (+0.320) e Wayne Tessels (+0.569). Quarta e quinta piazza per Lorenzo Salvadori e Federico Caricasulo. Nella top ten anche Tucci con il team Italia, e l'esordiente Alessandro Zaccone, giovane talento del team Talmacsi Racing.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti