Tu sei qui

SBK, WSS: Cluzel trionfa con la MV Agusta a Misano

Per il francese secondo successo stagionale davanti a van der Mark e Jacobsen, quinto Tamburini

A Sepang aveva dovuto rinunciare alla vittoria per soli diciotto millesimi. Questa volta, invece, Jules Cluzel si è ripreso una rivincita che vale doppio. Il pilota francese porta per la seconda volta stagionale la MV Agusta sul gradino più alto del podio, trionfando nel Gran Premio di Misano. Partito dalla prima posizione, l’alfiere della Casa di Schiranna conferma il proprio dominio anche in gara, riuscendo nel finale a difendersi dagli attacchi di van der Mark, costretto ad accontentarsi della seconda posizione davanti all’americano Jacobsen. Primo degli italiani Tamburini, quinto alle spalle di Sofuoglu.

Più che soddisfatto il pilota della MV Agusta: “Sono molto contento – sottolinea Cluzel – non era facile, soprattutto nel finale, perché van der Mark continuava a guadagnare decimi. E’ un grande risultato – conclude il francese - soprattutto in vista della prossima gara”.

Nonostante la seconda piazza, van der Marck guida sempre il campionato con 137 punti, precedendo Cluzel che sale a 107. Terzo il connazionale Marino, a dodici lunghezze di distanza, transitato settimo sotto la bandiera a scacchi.

LA CRONACA - Allo spegnimento dei semafori Jules Cluzel tiene senza troppe difficoltà la prima posizione, mentre van der Mark deve fare i conti con il turco Sofuoglu, che lo infila dopo poche curve. De Rosa, che scattava dalla terza casella in griglia, viene invece sopravanzato da Jacobsen. In mezzo al gruppo la prima caduta, con il russo Ivanov che scivola a terra.

Nelle prime posizioni la MV Agusta di Cluzel inizia a fare i primi tentativi di fuga. Il passo del francese si aggira sull’1’39” basso, portando il proprio vantaggio a un secondo e mezzo sull’americano Jacobsen, che nel frattempo ha scavalcato Sofouglu. Sfortunato De Rosa, scivolato a terra al terzo giro e costretto a rientra in ultima posizione. A tenere alti i colori italiani ci pensa quindi la Honda di Lorenzo Zanetti, quinto davanti alle Kawasaki di Tamburini e Marino.

A sei giri dal termine Cluzel continua tenere il proprio ritmo, mentre l’olandese van der Mark inizia a spingere sull’acceleratore, passando Jacobsen e portandosi alle spalle del francese a soli otto decimi. In decima posizione Rolfo deve guardarsi dagli attacchi di Nocco e Kennedy, staccati di solo mezzo secondo. Nelle retrovie cade a terra anche Bussolotti, mettendo la parola fine alla propria gara.

Nel finale van der Mark non riesce ad insidiare la prima posizione e per Cluzel la seconda vittoria stagionale è servita. Sul podio, insieme al francese e all’olandese, fa festa anche Jacobsen con la Kawasaki, il quale precede Sofuoglu e Roberto Tamburini, primo degli italiani davanti a Zanetti e Marino. Decimo Rolfo davanti a Nocco. Buona la prima invece per il debuttante Roccoli, che conclude la propria gara al quttordicesimo posto davanti a Gamarino, 17° Menghi, mentre in 19^ posizione Baldolina guida il quartetto formato da De Rosa, Marconi e Lamborghini.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti