Tu sei qui

SBK, Stock600: Faccani cala il tris a Misano

Il ravennate vince sulla pista di casa e sale in testa al campionato. Sul podio anche Caricasulo e Stirpe

Il classico weekend da incorniciare. Marco Faccani mette la propria firma sul Gran Premio di Misano, conquistando la terza vittoria stagionale che gli vale la prima posizione in campionato. Dopo aver ottenuto la pole position nella mattinata, il ravvenate si è confermato anche in gara, mantenendo la propria posizione allo spegnimento del semaforo e transitando davanti a tutti sotto la bandiera a scacchi. Sfortunato invece Tuuli, che si vede soffiare la leadership del campionato a causa di un ritiro dopo un solo giro. Podio tutto tricolore, con Federico Caricasulo e Davide Stirpe a fare festa insieme all’alfiere del Team Italia.

E’ un fantastico risultato vincere sulla pista di casa – sottolinea Faccani – è stata una gara molto dura, soprattutto all’inizio, quando mi si è chiuso l’anteriore. L’importante ora è continuare su questa strada e migliorarci sempre più”

LA CRONACA - Al via Faccani tiene la propria posizione davanti a Caricasulo, mentre dietro Casalotti crea scompiglio, innescando un contatto tra Marchal e De Gruttola al rientro in pista dopo un lungo. L’italiano prova a rimontare le posizioni perse, ma poche curve dopo scivola a terra mettendo fine alla propria gara. Davanti Faccani e Caricasulo segnano il passo, mentre in mezzo al gruppo Tuuli esce di scena, perdendo così la corona di leader del campionato.

Al sesto giro la coppia di testa porta a oltre due secondi il vantaggio sulla Kawasaki di Stirpe, il quale deve ben guardarsi dagli attacchi della Suzuki di Tessel, distante soli tre decimi. Dietro invece è piena bagarre per la settima posizione di Tucci, dove in un secondo sono racchiusi ben quattro piloti.

Con il finlandese Tuuli fuori dai giochi, Faccani continua a girare sull’1’41 basso. All’ottava tornata il ravvenate approfitta di un errore del diretto avversario per portare ad un secondo il proprio vantaggio. In mezzo al gruppo anche Tucci commette un errore, retrocedendo così in undicesima posizione. Peggio va a Novosel, caduto a terra e costretto al ritiro.

Nelle prime posizioni non succede più nulla e allora Faccani può festeggiare la terza vittoria stagionale, precedendo Caricasulo e Stirpe, con quest’ultimo che ha la meglio per un secondo su Tessel. Quinto posto per Morrentino, davanti a Zaccone e Manfredi. Decimo Tucci.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti