Tu sei qui

SBK, Stock: Pole position a Misano per Faccani

Nelle 1000 continua il testa a testa tra Jezek e Savadori

Trattasi di dominio o poco ci manca. Le qualifiche della 600 incoronano la Kawasaki di Marco Faccani. Il pilota ravennate, portacolori del Team Italia, realizza la pole position del sabato, grazie al tempo di 1’40”851. Oltre otto decimi è il distacco rifilato al connazionale Caricasulo della Honda. Soddisfatto al termine delle qualifiche il ravennate: “Sono molto contento per il tempo realizzato – sottolinea Faccani – ho fatto delle ottime traiettorie durante il giro in pista e questo rende merito al lavoro svolto. Queste però sono solo le prove – conclude il ravennate – la gara è domani è spero di riuscire a girare sull’1’41 alto”. A rompere il dominio italiano manifestato nel venerdì, l’olandese Tessel (+0.956), che partirà dalla terza casella in griglia con la sua Suzuki. In quarta posizione la Kawasaki di Stirpe (+1.210) precede le Yamaha di Sabatino (+1.333), Morrentino (+1.367) e Casalotti (+1.432), autore quest’ultimo di uno scivolone senza conseguenze nel finale. Nei primi dieci anche Salvadori (+1.527) e Manfredi (+1.753).

Turno di qualifica in salita per Niki Tuuli (+2.155), il quale ha lamentato problemi di elettronica alla propria  Yamaha. Il finlandese, attualmente in testa al campionato, è costretto ad accontentarsi della diciassettesima casella in griglia a oltre due secondi dalla vetta. Da sottolineare la cadute senza conseguenze di Giacomini e Lagonigro

STOCK 1000 - L’ultima sessione di prove libere della mattinata vede il ritorno della Ducati di Ondrej Jezek. Questa volta il ceco scende sotto il muro dell’1’40”, fermando il cronometro sul tempo di 1’39”463. All’inseguimento del pilota del team Barni c’è sempre Lorenzo Savadori, distante solo 43 millesimi. Il copione del venerdì si ripete quindi anche al sabato, con il ceco e l’italiano protagonisti nel weekend di Misano.

A tenere alti i colori Ducati ci ha pensato Mercado (+0.293), il quale conferma il proprio passo ottenendo il terzo tempo davanti alla Rossa di Borgo Panigale di Massei e la BMW di  Sandi (+0483).

Nella top ten, a oltre un secondo dalla vetta, anche la BMW di D’Annunzio (+1.017), ottavo preceduto dall’inglese Smith (+0.984). In ritardo di quasi due secondi l’Aprilia di Calia (14°, +1.786),  seguito da Vargas (17°, +2.321) e Butti (19°, +2.615).




Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti