Tu sei qui

Moto3, Barcellona: Alex Marquez da Record

FP3 - Sorprende la Mahindra con Brad Binder. Miglior italiano Antonelli, quinto

La mattina del sabato di Barcellona si apre con la terza ed ultima sessione di prove libere per la classe Moto3, che mostra dei valori piuttosto sorprendenti sotto la bandiera a scacchi. Il miglior tempo è appannaggio di Alex Marquez che, con la Honda del team Monlau, strapazza il record della pista, chiudendo in 1'50.519, due decimi meglio del record precedente, stabilito nel 2013 da Luis Salom.

Da notare però come Alex Marquez, analizzando i parziali, sia il più veloce in assoluto solamente nel T4. Ciò che sorprende più di tutto però, è la prima posizione di una moto KTM in classifica: quinta piazza a 889 millesimi di secondo dalla vetta. Una posizione questa, occupata dal nostro Niccolò Antonelli che, dopo un inizio travagliato di stagione, sta cercando riscatto in Catalunya.

Il tricolore comunque, si mostra anche nella seconda posizione del Sudafricano Brad Binder, autore di una prestazione sorprendente con la Mahindra del team Ambrogio Racing, capitanato da Fiorenzo Caponera. 570 millesimi di secondo di ritardo dalla vetta per Binder, che si mette dietro un duo spagnolo targato Honda composto da Efren Vazquez (+0.570) e Alex Rins (+0.637).

Detto della buona quinta piazza di Antonelli, in sesta e settima piazza troviamo il duo Husqvarna con Danny Kent e Niklas Ajo staccati rispettivamente di 961 millesimi di secondo e di 1.066 secondi dalla vetta. Ancora Honda in ottava posizione con John McPhee che precede il nostro Romano Fenati, ancora alla ricerca del miglior assetto in vista di qualifiche e gara.

Il marchigiano ha concluso questa FP3 con un ritardo di 1.114 sec dalla vetta. L'unica nota positiva per il portacolori KTM italiano riguarda il suo diretto avversario in campionato, Jack Miller. L'australiano chiude infatti in scia a Fenati, in decima piazza con il riferimento cronometrico di 1'51.704, solo due millesimi meglio del suo compagno di squadra Karel Hanika.

Tredicesima posizione per Francesco Bagnaia (+1.498), a precedere Alessandro Tonucci (+1.526). Diciottesima piazza per Enea Bastianini, a lungo anche in posizioni più nobili, ma sotto la bandiera a scacchi con un ritardo di 1.750 dal crono di Marquez. 27esimo Andrea Locatelli, autore anche di una caduta; 31esimo Matteo Ferrari, in un fine settimana in salita, cominciato con la febbre a 39 gradi il venerdi mattina. L'italiano precede anche Jacub Kornfeil in 32esima piazza, e alle prese con problemi tecnici alla propria KTM.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti