Tu sei qui

MotoGP, Montmeló: Fabrizio subentra a Petrucci

Il ternano: "Legamenti ancora instabili, meglio non guidare una MotoGP senza una mano"

Danilo Petrucci, infortunatosi al polso sinistro a Jerez e già ai box a Le Mans e Mugello, avrebbe dovuto rientrare a Barcellona. Per sicurezza, vi si è recato anche Michel Fabrizio, che già lo aveva sostituito in Italia, per portare comunque in pista la ART del team Ioda con l'intento di accelerare lo sviluppo dell'elettronica Magneti Marelli anche nel caso il connazionale non fosse stato dichiarato idoneo.

Meno male, perché Petrucci (che si è tolto i chiodi dal polso la scorsa settimana) non è ancora al 100% e, visto che il sostituto era già pronto, ha preferito non rischiare di compromettere il prosieguo della stagione.

"Con i medici avevamo concordato di provare domattina ma visto che poi il team non avrebbe potuto sostituirmi mi sono convinto che non sia il caso di correre ulteriori rischi – ha detto PetrucciI legamenti non sono ancora stabili, e non è sicuro guidare una MotoGP senza una mano. Credo che la cosa migliore sia quella di lasciare il posto a Michel, così che il team possa continuare il programma di sviluppo della nostra moto. Mi dispiace non essere ancora al 100% della forma, ma sfrutterò al meglio questo tempo per recuperare ed essere sicuramente ad Assen in pista".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti