Tu sei qui

Premio 'Fair Play' a Luca Marini

Sabato sarà premiato per il gesto in Spagna di soccorrere Wayne Ryan caduto

In attesa di traguardi si spera prestigiosi come quelli del fratello maggiore verrà consegnato al pilota tavulliese Luca Marini il premio “Fair Play” 2014, indetto dal Panatlon Club di Pesaro in collaborazione con il Comune e la Provincia di Pesaro e Urbino.

 

La cerimonia, aperta al pubblico, si terrà sabato 14 giugno, alle ore 11, nella sala del consiglio comunale (Piazza del Popolo), condotta dal giornalista Massimo Fiorentino. A consegnare il riconoscimento saranno il vicesindaco Daniele Vimini e gli assessori allo Sport della Provincia Massimo Seri e del Comune di Pesaro Mila Della Dora, insieme al presidente del Panathlon Club Alberto Paccapelo e ad Ario Federici della Facoltà di Scienze motorie dell’Università di Urbino, che si soffermerà anche sul tema “Etica dello sport”.

 

“Luca Marini – spiega il presidente del Panathlon Alberto Paccapelo - verrà premiato per l’episodio che lo ha visto protagonista nella penultima gara del CEV in Spagna quando, dopo essere caduto insieme ad altri piloti ed essersi rialzato, si è accorto delle grandi difficoltà di un pilota (Wayne Ryan N.d.R.) rimasto sotto la sua moto e, con grande fair play, si è fermato a soccorrerlo, perdendo tempo e giungendo al traguardo nelle ultime posizioni”.

Per un gesto per certi sersi simile simile fu premiato Francesco Panetta agli Europei di atletica di Helsinki del 1994. Panetta nei 3.000 siepi fu autore di un meraviglioso gesto sportivo. Il campione azzurro aiutò Lambruschini a rialzarsi dopo una caduta nella finale. Panetta chiuse poi ottavo, ma proprio il compagno toscano vinse la medaglia d' oro, precedendo Carosi.

Articoli che potrebbero interessarti