Tu sei qui

MotoGP, Nicky Hayden: Barcellona a rischio

Se Nicky non potesse gareggiare, Leon Camier in cima alla lista dei papabili sostituti

Nicky Hayden si presenterà a Barcellona a dieci giorni di distanza dall’intervento al polso avvenuto in Italia. L’operazione dovrebbe risolvere i problemi che affliggono ormai da tempo l’americano, ma il poco tempo per il recupero mette in dubbio le sue possibilità di correre nel GP di Catalogna. Kentucky Kid sarà comunque in Spagna e, venerdì, scenderà in pista nel primo turno di libere per scoprire se avrà la forza e la mobilità necessarie per guidare la sua Honda.

Il team Aspar si sta già guardando in giro per trovare un eventuale sostituto e gli occhi si sono posati su Leon Camier. L’inglese, che attualmente corre in SBK sulla BMW Evo in sostituzione di Barrier, avrebbe già dovuto debuttare in MotoGP con Iodaracing, prima che l’accordo saltasse. Benché non abbia esperienza sui prototipi, si è fatto le ossa nelle derivate di serie e potrebbe essere una buona scelta nel caso Nicky fosse costretto ad alzare bandiera bianca.

Sono felice di poter dire che la mia mano sta meglio rispetto ai giorni prima dell’operazione, ma è passata una settimana dall’intervento ed è un po’ presto per sapere come sarà a Barcellona – spiega Hayden - Mi sono riposato qualche giorno e poi ho iniziato la riabilitazione, ma servirà ancora un po’ di tempo per capire se potrò correre questo fine settimana. Penso che proverò a guidare nel primo turno di libere, vedrò come mi sentirò e discuterò con la mia squadra e coi dottori se sarà possibile prendere parte alla gara. Sicuramente odierei perdere un’altra gara, ma bisogna anche essere intelligenti e pensare a lungo termine per prendere una decisione con il cuore e con la testa. Non rimane che aspettare e sperare per il meglio”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti