Tu sei qui

I piloti SBK sulle orme di Sean Connery

Giugliano, Corti, Badovini & co. sul ponte delle Petronas Towers insieme a Mick Doohan

La location è la stessa dell'iconica scena del film Entrapment (1999), dove i due ladri fuggono con su un sottilissimo "davanzale" a strapiombo su Kuala Lumpur, anche se l'assenza di Catherine Zeta Jones non passa inosservata. Il ponte che connette le due Petronas Towers, tra gli edifici più alti del mondo, è però stato attraversato dall'interno dai piloti della Superbike, che si sono poi diretti all'ottantaseiesimo piano per godersi il panorama della capitale.

Presenti all'evento, Jonathan Rea, Sylvain Guintoli, David Salom, Geoff May, Leon Camier, Ayrton Badovini, Davide Giugliano, Alex Lowes e Claudio Corti, oltre alla wildcard malese Zaqwhan Zaidi (SIC Racing Team Honda) ed al cinque volte iridato della MotoGP Mick Doohan.

Certo, più che nei panni delle volpi malandrine li immaginiamo maggiormente a loro agio nelle vesti dei segugi, magari a bordo dei rispettivi bolidi. Ma poi saranno tornati al piano terra con un paracadute o in ascensore?

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti