Tu sei qui

MotoGP, Stoner: proverei la Honda anche gratis

"Ma solo se me lo chiedono. Mi dispiace essere stato pagato per stare ai box negli ultimi test"

Anche lontano dalle corse, Casey Stoner continua a far parlare di sé. Molti si chiedono come abbia deciso di vivere il proprio "buen retiro", e soprattutto se non abbia intenzione di tornare sui suoi passi, magari misurandosi con il suo successore in Honda Marc Marquez. A rispondere ad alcuni quesiti, ci ha pensato lo stesso australiano in un blog sul sito BT Sport.

"Non rimpiango la decisione di ritirarmi, neanche per un istante", si è affrettato a chiarire. "Certo mi mancano alcuni amici nel paddock, dopo tanti anni sono come una famiglia, ma non mi divertivo più a gareggiare".

Fin qui, tutto nella norma. Ma questo significa che non vedremo più Stoner in sella ad una MotoGP.

"Non ho seguito molto il mondiale, onestamente – ha aggiunto – Ho visto solo stralci di gare qua e là, e ovviamente Marquez sta facendo un ottimo lavoro. Molti mi hanno chiesto se farò altri test, ma ho deciso di non fare nulla quest'anno. Mi prenderò una pausa totale".

A meno che non sia la stessa Honda a chiamarlo. "Ho detto a Suppo e Nakamoto che farei un test per loro, se me lo chiedessero, gratis. Lo scorso anno il meteo ha influenzato molte delle giornate nelle quali avrei dovuto provare la moto, e mi sento in colpa per essere stato pagato per stare ai box. Vedremo se ci saranno opportunità".

La palla dunque è nelle mani di Honda. Nel frattempo, Stoner ci fa sapere che si è tenuto occupato con la sua passione originaria, la pesca, oltre ad aver passato del tempo negli Stati Uniti con Ben Spies e l'asso del cross Ryan Villopoto. Ora però è venuto il tempo di tornare in Australia per un po'… "Non prendere un aereo ogni settimana è una benedizione".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti