Tu sei qui

Moto3, Romano Fenati nuovo re del Mugello

GARA - Sorpassi all'Arrabbiata e vittoria in volata. Miller innesca la carambola: ne fa le spese Bastianini

Sono i momenti, gli attimi, che rendono speciale ed unica una gara. Quei secondi che rimangono impressi nella mente di un pilota anche dopo anni di distanza.

Romano Fenati, con ogni probabilità, quel doppio sorpasso esterno all'Arrabbiata, se lo ricorderà per molto tempo, e probabilmente lo racconterà un giorno ai nipoti.

Un doppio sorpasso di cattiveria, classe e decisione, accompagnati poi dalla giusta intelligenza di tenersi largo all'ingresso della Bucine, frenando poco prima del solito, per farsi passare passare da Vinales e Rins, uscire forte, sfruttare la scia e vincere in frenata, per far sventolare il tricolore nella classe cadetta a cinque anni dal successo di Simone Corsi.

Un piccolo grande capolavoro quello del pilota KTM, incoronato al Mugello anche da chi, in questo circuito, ci ha vinto ben nove volte: "La scena più bella è Valentino che si è inginocchiato a me. I ragazzi hanno fatto un grande lavoro tra venerdi e sabato. E' stata una gara combattuta e bellissima. Grande Week-end".

Una gara senza un filo conduttore, accomunata da due punti cardine: il continuo rimescolamento delle posizioni alla staccata della San Donato e la velocità delle Honda. In questo marasma di posizioni si è esaltato il nostro Enea Bastianini, splendido protagonista di una corsa votata all'attacco, ma sfortunatamente conclusasi nella sabbia della Scarperia-Palagio, vittima incolpevole di un contatto tra Miller e Alex Marquez, con l'australiano troppo arrembante interno in staccata.

Dalla confusione dei sorpassi, all'ultima staccata della Bucine si è trovato davanti Rins. Lo spagnolo ha immediatamente capito la situazione, capendo che le sue chance di vittoria sarebbero state poche: "Sapevo che se fossi stato primo all'ultima curva, forse non avrei vinto. Romano ha frenato molto presto quindi mi son trovato davanti. Sono un pò deluso dal risultato, ma ci rivedremo a Barcellona". Il portacolori del team Monlau sembrava aver chiuso secondo, ma il photofinish ha decretato la sua terza piazza. Secondo infatti un intelligente Isaac Vinales: "Una gara molto dura, abbiamo spunto davvero tutti. Si passava da primo a settimo senza problemi. Sono stato intelligente ad uscirne bene. Ha vinto Romano ma va bene cosi".

Quarta piazza per Oliveira davanti ad Ajo, Masbou e ad un ottimo Tonucci, settimo a cinque decimi dalla prima piazza.

Rammarico per Antonelli, autore dell'ennesima caduta alla staccata della San Donato: una frenata ritardata che ha coinvolto anche l'incolpevole Kornfeil. Gli altri italiani: 14esimo Matteo Ferrari, 18esimo Andrea Locatelli, 24esimo Simone Mazzola, ritirato Francesco Bagnaia

 

CRONACA DI GARA


tutto è pronto per la partenza della gara di Moto3 del Mugello. 20 giri in totale

- Partenza valida: ottimo spunto per Miller che rimane in testa, ma Rins lo affianca alla prima staccata. Fenati transita alla San Donato in terza posizione, superando immediatamente Kornfeil. Rins alla Luco Poggio Secco si porta però in testa e cerca di dettare immediatamente il ritmo. All'uscita dall'Arrabbiata, Fenati prova ad affiancare Miller, ma senza successo. Dietro l'italiano, ecco Masbou, Marquez e Hanika.

- 19 giri al termine: le scie sul rettilineo portano in testa sulla linea del traguardo Miller su Rins per un millesimo di secondo, ma alla prima staccata è Alex Marquez a ritrovarsi primo davanti a Rins. Sempre terzo Fenati. Miller in realtà ha perso diverse posizioni, in sesta posizione. Fenati prende la scia di Rins ma la Honda è veramente molto veloce. Ride Through per Vazquez

- 18 giri al termine: Bel duello tra Fenati e Kornfeil per la terza posizione. Il gruppo comunque è compatto. Grande manovra di Fenati che esterno alla staccata della Bucine passa addirittura in testa. Le Honda però sono molto veloci in rettilineo

- 17 giri al termine: gruppo compattissimo. Nessuno riesce a fare il ritmo e dare lo strappo, conseguentemente ci sono dodici piloti tutti raggruppati.

- 16 giri al termine: McPhee passa per primo sul traguardo, mentre Vazquez entra per scontare il suo ride through. Caduta per Niccolò Antonelli che alla staccata della San Donato arriva leggermente troppo lungo e prende Jacob Kornfeil. Il portacolori del team Calvo rientra in pista, mentre per Antonelli è la terza caduta consecutiva. Davanti comunque, il duo Honda Monlau svetta per le velocità: sul traguardi hanno circa tre chilometri orari in più della concorrenza KTM.

- 15 giri al termine: Miller alla Luco Poggio secco si riporta in testa al gruppom davanti a Marquez e Fenati che continua a tenere il passo. Bella la progressione anche di Bagnania che si trova in sesta posizione davanti ad Enea Bastianini.

*Parlare di posizioni però risulta poco qualificante, perchè i primi 10 se le interscambiano sostanzialmente ad ogni curva

- 14 giri al termine: Fenati si porta in testa alla staccata della San Donato e cerca di dettare il ritmo. Caduta per McPhee alla Borgo San Lorenzo. Il pilota Honda si dispera, e la gara perde un altro protagonista del gruppo dei primi

- 13 giri al termine: Ancora una volta le Honda tornano in testa sfruttando la loro velocità. Rins transita primo per soli 5 millesimi su Fenati. All'Arrabbiata, primo passa Marquez su Rins, seguito da Fenati. Attenzione però ad Enea Bastianini, quinto dietro a Miller.

- 12 giri al termine: Grandissima manovra di Miller all'esterno prima della staccata della San Donato, ma all'ingresso è un eccezionale Bastianini che si porta in vetta passando tutti. Il giovane portacolori di Gresini è ora in testa e prova a dettare il ritmo. Masbou alla Scarperia entra deciso di Bagnaia e si porta in settima piazza. Il gruppo rimane comunque compatto.

- 11 giri al termine: Altro giro altra roulette alla San Donato con il gioco delle scie. Alla San Donato transita in testa la coppia Honda, con Fenati terzo, davanti a Miller e Bastianini. Ottimo Tonucci in ottava poosizione. Problema per Francesco Bagnaia alla Casanova Savelli. Per il portacolori KTM è gara finita.

- 10 giri al termine: Miller si porta in testa, davanti a Masbou e Rins, con Enea Bastianini davanti a Marquez. Scende in ottava posizione Romano Fenati

- 09 giri al termine: Miller viene inghiottitno nel gioco delle scie che premiano sempre le Honda del team Monlau Estrema Galicia. Rins e Marquez tornano in testa, con Masbou terzo davanti a Bastianini e Fenati. La bagarre è tanta, con proprio Bastianini che alla Scarperia si porta in terza piazza. Si transita sul rettilineo d'arrivo dove il duo Honda e la KTMdi Gresini sembravano aver preso qualche metro, ma il gioco delle scie ricompatta tutti

- 08 giri al termine: é Bastianini il protagonista di questa gara: il giovanissimo italiano resiste a Marquez all'esterno e rimane secondo, poi alla Scarperia prova anche a tornare in testa. Fenati rimane quarto. Niente da fare: Bastianini è scatenato e al Correntaio passa in testa.

- 07 giri al termine: Alla San Donato, Marquez, Miller, Rins, Masbou, Bastianini, Vinales, Fenati, Guevara e Tonucci. Marquez ora prova a fare il ritmo, provando a scappare per non rimenre invischiato nel gruppo.

- 06 giri al termine: il piano di Marquez dura lo spazio di un rettilineo: alla San Donato, grande staccata per Masbou, primo, Fenati secondo e Rins. Tutti passano Marquez, con Bastianini che rimane li incollato. Bel sorpasso al Correntaio di Marquez su Masbou. Fenati è intanto passato in vetta e si presenta sul rettilineo del traguardo in prima posizione, risucchiato poi dal duo Honda

- 05 giri al termine: Alla San Donato c'è un cumulo di piloti che si aprono a pettine da far paura. Sono in 10 a giocarsi la vittoria, racchiusi nello spazio di 8 decimi. Tra questi i nostri Fenati, Bastianini e Tonucci. Isaac Vinales all'uscita dell'Arrabbiata esce in prima posizione, davanti a Miller. Ora è lui a cercare di dare il ritmo.

- 04 giri al termine: la situazione, in continuo mutamento: Marquez davanti a Rins. Il duo Honda prova in tutti i modi a staccarsi, ma con un rettilineo cosi lungo è molto dura. Terzo Miller davanti a Fenati e Bastianini.

- 03 giri al termine: Miller si porta in testa davanti a Rins e Bastianini che all'ingresso dell'Arrabbiata uno entra cattivo sul pilota Honda. Rins deciso restituisce alla Scarperia l'entrata a Bastianini, ma l'italiano non molla: dentro all'ingresso della Bucine

- 02 giri al termine: Fenati si porta in vetta alla San Donato e proverà a staccarsi, seguito da Rins, Marquez e Bastianini. E' una tattica difficile, ma a due giri al termine è una tattica da fare.

- ultimo giro: alla San Donato passa primo Vinales su Fenati, ma l'italiano prova a riportarsi in testa. Alla Casanova Savalli, Fenati dà prova di maestria, passando esterno e andando in testa. Alla Scarperia Miller si prende con Marquez e vanno in terra. A farne le spese il povero Bastianini centrato. Rins passa in testa con Vinales alla Bucine. Romano però in terza piazza esce benissimo e velocissimo, prende la scia di entrambi e vince per soli otto millesimi su Rins e 10 su Vinales. Il photofinish dice però che Vinales è secondo e Rins terzo per un millesimo. Con questi risultati, Miller rimane in testa a 104 punti, Fenati secondo a 5 punti. Proprio Miller, con Marquez e Bastianini sono stati convocati in Race Direction.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti